PASTORE Stefania
Stefania PASTORE
Professore Associato
STORIA MODERNA
Tel. +39 050 509073
fax +39 050 563513

ricevimento: Durante il corso, Pisa, mart. 11-13, Firenze, Palazzo Strozzi: prima e dopo la lezione. È possibile anche concordare un appuntamento per e-mail

SEDE DI LAVORO

Palazzo Strozzi

Istituto di Scienze Umane e Sociali
Piazza degli Strozzi, 1
50123, FIRENZE

Ho conseguito la laurea in filosofia e il perfezionamento in storia moderna presso la Scuola Normale Superiore di Pisa (2002). Sono stata member dell’Institute for Advanced Study, Princeton (2010); fellow del Davis Center for Historical Studies, Princeton University (2013), di Villa I Tatti-Center for Italian Renaissance Studies dell’Università di Harvard (2003), visiting scholar di Columbia University, New York (2009). Nei miei anni di formazione ho usufruito di una borsa post-dottorato biennale presso l’Istituto di Scienze Umane di Firenze (2004-2006); una borsa biennale della Fondazione Firpo di Torino (2000-2002) e di una borsa post-dottorato del Centro di Alti Studi in Scienze Religiose di Piacenza e sono stata short term fellow presso la Newberry Library, Chicago, la University of Wisconsin-Madison (2002) e borsista presso l’Universidad Complutense de Madrid (1999 e 1996-1997).

Tra il 2004 e il 2007 sono stata professore a contratto di Letteratura spagnola (Storia e cultura spagnola) presso la Facoltà di Scienze Umanistiche dell’Università di Roma- La Sapienza.
Dal gennaio 2007 al 2011 sono stata ricercatrice di struttura presso la Scuola Normale Superiore di Pisa e dal 2011 ricercatrice universitaria (confermata) e dal 2013 professore aggregato di storia delle culture europee nel Rinascimento presso la sede di Firenze dell’Istituto di Scienze Umane e Sociali. Nel gennaio 2013 ho conseguito l’abilitazione scientifica nazionale come professore associato in storia moderna (11/A2, M-STO/02) e lingue, letterature e culture spagnola e ispanoamericane (10/I-1, L-LIN/05)
Ho partecipato a diversi progetti di ricerca nazionali e internazionali. Alla Scuola Normale Superiore ho coordinato i progetti: Roma e la Penisola Iberica tra Quattro e Cinquecento. Politica, Cultura Religione (2007); Cultural Encounters, Conflicts and Hybridization in the 'Iberian Globalization' of the Sixteenth Century (2008-2010) e Spain and Italy and the Culture of Skepticism: Diego Hurtado de Mendoza (2012-2014).  Ho fatto parte del comitato editoriale del “Dizionario Storico dell’Inquisizione”, diretto da A. Prosperi e J. Tedeschi, di cui ho curato la parte spagnola.
Sempre presso la Scuola Normale ho organizzato, in collaborazione con Adriano Prosperi e Nicholas Terpstra il convegno internazionale Brotherhood and Boundaries (2008); in collaborazione con il CSIC, la Escuela Española de Historia y Arqueología di Roma e la Embajada de España en Italia il seminario internazionale Sola una ley se tenga. Per una nuova storia delle minoranze nel mondo iberico. Hacia una nueva historia de las minorías en el mundo ibérico (2009) e con Adriano Prosperi il Seminario Internazionale Usare un Dizionario (2010).
Ultimamente sono advisor del progetto ERC 2013 CORPI “Conversion, Overlapping Religiosities, Polemics and Interaction: Early Modern Iberia and Beyond e faccio parte del progetto PRIN 2010 “Libertà dei moderni. Processi di civilizzazione nel lungo illuminismo (1750- 1850): commercio, politica, cultura, colonie”

Ho tenuto numerose lezioni e seminari, lectures e talks presso università europee e americane (Princeton, Yale, Johns Hopkins, Columbia, Cornell, Gerusalemme, Tel Aviv, São Paulo, Accademia dei Lincei, Roma La Sapienza, Universidad Autónoma di Madrid, Autónoma di Barcellona, CSIC, Zaragoza, Valencia)
Sono autrice di due monografie, Il Vangelo e la spada. L’Inquisizione di Castiglia e i suoi critici (1460-1598), Roma 2003 (recensita tra le altre riviste in Annales, Bibliothèque d’Humanisme et Renaissance, The Sixteenth Century Journal, Bruniana e Campanelliana, «L’Indice», «Révue d’Histoire Ecclésiastique», «Sehepunkte», «Revista de Libros», Archiv für ReformationsGeschichte)  e Un’eresia spagnola. (recensita in «Annales», «Bibliothèque d’Humanisme et Renaissance», «Renaissance Quarterly», The Sixteenth Century Journal, Church History, «Revista de Libros», The Journal of Ecclesiastical History, Hispania Sacra, Archiv für ReformationsGeschichte, ), uscita in traduzione spagnola, ampliata e rivista presso l’editore Marcial Pons nel 2010; di un’antologia di testi Dalla Spagna delle tre culture all’Inquisizione, Roma 2005 (ed. aggiornata e rivista 2012), di oltre 50 pubblicazioni e di 7 curatele di volumi o numeri monografici di riviste.

Pubblicazioni