Monteverdi

Coro Vincenzo Galilei
Domenica, 11 Giugno 2017
21.00
Concerto
Chiesa di Santo Stefano dei Cavalieri

Gabriele Micheli | direzione

 

MONTEVERDI SACRO
Brani di musica corale in occasione del 450° anniversario della nascita di Claudio  Monteverdi

Nel 1967 nascono, per iniziativa di due personalità illuminate, I Concerti della Normale. Gilberto Bernardini, allora Direttore della Scuola Normale Superiore, e il Maestro Piero Farulli ritenevano che la musica rientrasse a tutti gli effetti nella cultura scientifica e umanistica e che quindi dovesse divenire parte integrante della tradizione della Normale: la musica intesa soprattutto come realtà esecutiva, come pratica ed arricchimento intellettuale. Pochi anni dopo, nel 1975, sempre per volontà di Piero Farulli, si costituisce presso la Scuola Normale Superiore il Coro Vincenzo Galilei, dal nome del padre di Galileo, famoso teorico della musica e musicista. Composto in gran parte da studenti, docenti e ricercatori della Scuola Normale Superiore e dell’Università di Pisa, il Coro dispone attualmente di un organico di circa venticinque elementi, fra coristi e musicisti collaboratori. All’inizio della sua attività il Coro Vincenzo Galilei è stato impegnato prevalentemente nell’esecuzione delle cantate di Johann Sebastian Bach. Tra le caratteristiche del Coro Vincenzo Galilei, oltre all’impegno e alla passione musicale dei suoi membri, sono da sottolineare il rispetto per le esigenze di una corretta prassi filologica e la scelta di inserire spesso nei programmi opere inedite o dimenticate. Si segnala in particolare il Gloria di Antonio Lotti che, eseguito nel giugno 2010, ha riscosso un grande consenso di pubblico. Già da diversi anni il Coro, nel rispetto di una più rigorosa prassi esecutiva con strumenti originali, è stato affiancato da gruppi strumentali barocchi e, a partire dal 2010, dall’ensemble Affetti Harmonici.

Gabriele Micheli si è diplomato in Pianoforte a Lucca nel 1980 e in Direzione di coro a Bologna nel 1984. Nell’approfondimento degli strumenti storici a tastiera ha studiato con D. Chorzempa alla Scuola di Musica di Fiesole ed ha seguito corsi di interpretazione a Londra con K. Gilbert, K. Kite e a Verona con T. Koopman, specializzandosi nella realizzazione dell’accompagnamento dal basso numerato al cembalo e all’organo. A completamento del suo interesse sulla vocalità e l’interpretazione della musica rinascimentale e barocca ha educato la sua voce durante vari corsi di interpretazione del repertorio vocale a cui ha partecipato, studiando tra gli altri con I. Partridge, E. Kirkby, E. Tubb. Ha esordito lavorando in teatro come Maestro sostituto e Maestro al cembalo dal 1980 in stagioni liriche quali quelle del Festival Internazionale Villa Reale, Teatro del Giglio di Lucca, Teatro Sistina di Roma, Festival Musica in scena di Agliè, Teatro Rossini di Lugo di Romagna, Teatro Manzoni di Pistoia, Festival di Barga, Teatro Cavour di Imperia, lavorando con i grandi nomi del Teatro Lirico internazionale (V. Puecher, F. Crivelli, B. Menegatti, V. Bertinetti, C. Fracci, H. Handt, B. Rigacci, N. Wiss, G. Ravazzi). Come continuista (al cembalo o all’organo) ha collaborato con direttori e solisti quali F. Bruggen, A. Bijlsma, E. Ameling, D. Chorzempa, P. Pollastri, P. Kogan, M. Inoue, D. Gatti, nell’ambito della attività svolta con l’ORT-Orchestra della Toscana tra il 1986 ed il 1989. Tra il 1994 ed il 1998 ha lavorato con The Consort of Musicke come assistente alla preparazione dei cantanti e cembalista al Dartington International Summer School per la produzione di masques ed opere inglesi di Purcell, Eccles e  Blow. Con il Consort of Musicke ha partecipato come attore-organista alla realizzazione del film documentario Banquet of Senses girato a Palazzo Te di Mantova nel 1992 per la Radio Televisione Olandese, uscito anche come CD con musiche di Monteverdi: Madrigali erotici e spirituali per l’etichetta Musica Oscura. Con I Solisti del Madrigale diretti da Giovanni Acciai ha suonato in numerosi concerti di musiche monteverdiane ed ha inciso, al cembalo, il sesto libro dei  Madrigali per Nuova Era. È stato Direttore ospite all’Università di Cincinnati, per la quale, oltre a collaborare come Maestro di stile per la vocalità italiana, ha diretto la messa in scena di Alcina di Händel, Amore e Morte su musiche di Claudio Monteverdi e una messa in scena sulla vita di Gesualdo da Venosa, con musiche di Alan Otte e madrigali di Gesualdo. Collabora come coach in masterclass internazionali sulla voce, per G. Ravazzi, D. Ferro, C. Vilalta, H. Handt e per Wichita State University. Ha collaborato inoltre con Herbert Handt, Pro Cantione Antiqua, Paolo Pollastri, Sergio Azzolini, Sergio Siminovich, Paul Goodwin, Rinaldo Alessandrini, Mario Ancillotti. Collabora ed è stato fino al 2008 vicepresidente dell’Accademia Italiana di Canto, che promuove e produce lo studio e la realizzazione delle opere del ‘700 italiano, per cui ha diretto Il Ciarlatano di D. Puccini al Teatro del Giglio di Lucca nel settembre 2011. Con l’Accademia ha preso parte alla organizzazione e messa in scena di Orlando e Ottone di Händel, La Clementina di Boccherini, La serva padrona di Paisiello e di Pergolesi, Il Francese e l’Armena di Gasparini. È stato Direttore artistico e musicale dell’Associazione Pro Musica Firenze dal 2002 al 2013 con il Maestro Riccardo Risaliti. Pianista accompagnatore al Conservatorio di Genova (1985 – 1989) e di Parma (1990 – 1995) dal 1996 è titolare della Cattedra di Esercitazioni Corali all’Istituto Superiore di Studi Musicali P. Mascagni di Livorno.

Contatti UO

Servizio Comunicazione e Relazioni Esterne

Palazzo della Carovana
Piazza dei Cavalieri, 7
56126 PISA

Responsabile: Elisa Guidi
tel: 050 509 307 - 323 - 554 - 324 – 493 – 407
e-mail: concerti@sns.it