CORO VINCENZO GALILEI, ENSEMBLE NUOVO CONTRAPPUNTO

Sacro ieri e oggi: Monteverdi, Bach, Anichini

CORO VINCENZO GALILEI ENSEMBLE NUOVO CONTRAPPUNTO
Domenica, 19 Novembre 2017
Ore 21:00
Concerto
Chiesa di Santo Stefano dei Cavalieri

Coro Vincenzo Galilei
Ensemble Nuovo Contrappunto
Gabriele Micheli | direzione

CLAUDIO MONTEVERDI (Cremona, 1567 – Venezia, 1643)
Adoramus te, Christe a 6 voci (dal Primo libro de’ Motetti in lode d’Iddio)
Confitebor terzo alla francese a 5 voci (
dalla Selva morale e spirituale)
Crucifixus a 4 voci concertato (dalla Selva morale e spirituale)
Lauda, Jerusalem, Dominum a 5 voci (dalla Messa a quattro voci et salmi, concertati)

JOHANN SEBASTIAN BACH (Eisenach, 1685 – Lipsia, 1750)
Cantata BWV 36 Schwingt freudig euch empor (ältere Fassung)

ANTONIO ANICHINI (Firenze, 1962)
Cantata II
Prima esecuzione assoluta

Nel 1967, per iniziativa di due personalità illuminate, nascono i Concerti della Normale. Gilberto Bernardini, allora Direttore della Scuola Normale Superiore, e il Maestro Piero Farulli ritenevano che la musica, intesa soprattutto come realtà esecutiva, come pratica e arricchimento intellettuale, rientrasse a tutti gli effetti nella cultura scientifica e umanistica, e che quindi dovesse divenire parte integrante della tradizione della Normale. Pochi anni dopo, nel 1975, sempre per volontà di Piero Farulli, si costituisce presso la Normale il Coro Vincenzo Galilei, dal nome del padre di Galileo, famoso teorico della musica e musicista. Composto in gran parte da studenti, docenti e ricercatori della Normale e dell’Università di Pisa, il Coro dispone oggi di un organico di circa trenta elementi. All’inizio della sua attività, il Coro Vincenzo Galilei è stato impegnato prevalentemente nell’esecuzione delle cantate di Johann Sebastian Bach. In seguito, ha esteso il proprio repertorio, che oggi copre un arco temporale che va dal Rinascimento al Novecento.

Gabriele Micheli si è diplomato in Pianoforte a Lucca nel 1980 e in Direzione di coro a Bologna nel 1984. Nell’approfondimento degli strumenti storici a tastiera ha studiato con Daniel Chorzempa alla Scuola di Musica di Fiesole ed ha seguito corsi di interpretazione a Londra con Kenneth Gilbert, e a Verona con Ton Koopman, specializzandosi nella realizzazione dell’accompagnamento dal basso  numerato al cembalo e all’organo. Ha esordito lavorando in teatro come Maestro sostituto e Maestro al cembalo dal 1980  in stagioni liriche quali quelle del Festival Internazionale Villa Reale, Teatro del Giglio di Lucca, Teatro Sistina di Roma, lavorando con grandi nomi del Teatro Lirico internazionale. È stato Direttore ospite all’Università di Cincinnati. Dal 1996 è titolare della Cattedra di Esercitazioni Corali all’Istituto Superiore di Studi Musicali Pietro Mascagni di Livorno.

Il Nuovo contrappunto, complesso animato e diretto da Mario  Ancillotti, ha come scopo primario l’esplorazione della musica in ogni suo aspetto e   in ogni collegamento, analogia, contrapposizione con le altre espressioni umane. Dai cicli di Musica e Cultura della Scuola di Musica di Fiesole, (dove l’ensemble ha collaborato con tutti i maggiori compositori italiani, da Berio a Sciarrino, a Petrassi, a Fedele e con intellettuali come Sanguineti, Siciliano, Consolo, Bertolucci, Squarzina, Sini) è nata l’idea della rassegna Suoni Riflessi che ha prodotto collaborazioni con personaggi della cultura come Moni Ovadia, Tiziano Scarpa, Sergio Givone, gli attori Mariano Rigillo, Maddalena Crippa, Ugo Pagliai, Milena Vukotic, Elio Pandolfi, Giancarlo Cauteruccio, il “musicattore” Luigi Maio, i cantanti Luisa Castellani, Alda Caiello, Silvia Tocchini, Susanna Rigacci, Roberto Abbondanza, le “cantaore” di flamenco Esperanza Fer- nandez e Charo Martin, la vocalist jazz Anne Ducros, i mimi Bustric e Jo Bulitt. Il Nuovo Contrappunto è ormai entrato a far parte degli ospiti delle maggiori istituzioni musicali italiane.

 

Contatti UO

Servizio Comunicazione e Relazioni Esterne

Palazzo della Carovana
Piazza dei Cavalieri, 7
56126 PISA

Responsabile: Elisa Guidi
tel: 050 509 307 - 323 - 554 - 324 – 493 – 407
e-mail: concerti@sns.it