FRANCESCA BONAITA, PIERCARLO SACCO

SCATOLA SONORA - ABBONAMENTO AD HOC

Mozart, Berio, Colombo Taccani, Prokofiev

Lunedì, 12 Novembre 2018
21.00
Concerto
Sala Azzurra, Palazzo della Carovana, Scuola Normale Superiore, Piazza dei Cavalieri 7, Pisa

FRANCESCA BONAITA | violino
PIERCARLO SACCO | violino e viola

 

PROGRAMMA

WOLFGANG AMADEUS MOZART (Salisburgo, 1756 – Vienna, 1791)
Duo Primo in sol maggiore per violino e viola KV 423

LUCIANO BERIO (Imperia, 1925 – Roma, 2003)
Dai 34 duetti per due violini
Béla (Bartòk)
Bruno (Maderna)
Marcello (Panni)
Pierre (Boulez)
Piero (Farulli)
Franco (Gulli)
Igor (Stravinsky)

GIORGIO COLOMBO TACCANI (Milano, 1961)
Ewig per violino e viola
Prima esecuzione assoluta, commissione de I Concerti della Normale

SERGEJ PROKOFIEV (Sonzovka, Ekaterinoslav, 1891 – Mosca, 1953)
Sonata in do maggiore per due violini op. 56§

Diplomata a diciassette anni con lode presso il Conservatorio G. Verdi di Milano, Francesca Bonaita si è perfezionata con Sergej Krylov presso il Conservatorio della Svizzera Italiana, dove è stata ammessa al Corso di Laurea per solisti Master of Arts in Specialized Music Performance. Dal 2014 frequenta i corsi di Alto Perfezionamento dell’Accademia Stauffer di Cremona e Chigiana di Siena con Salvatore Accardo. Con il debutto nel 2016 alla Carnegie Hall di New York e con l’Orchestra Filarmonica di Bacau nel Concerto per violino e orchestra di Čaikovskij, ha intrapreso un’intensa attività solistica e cameristica per prestigiose rassegne e teatri in Italia, Europa e USA. Ha suonato con musicisti di chiara fama quali Itamar Golan, Rocco Filippini, Franco Petracchi, Roberto Paruzzo, con Sandro Laffranchini e prime parti soliste dell’Orchestra del Teatro e Filarmonica della Scala, con Emanuele Torquati e Alfredro Zamarra, Prima Viola del Teatro La Fenice di Venezia e, per il repertorio contemporaneo, con Sentieri Selvaggi, ensemble diretto da Carlo Boccadoro e 900Presente a Lugano. È vincitrice di primi premi e assoluti in numerosi concorsi internazionali: i recenti Soloist Vienna, Grand Prize Virtuoso Vienna 2017, 7th International Competition Rhodes, 10th Loutraki International Competition, VII Premio Francesco Geminiani, European Music Competition Moncalieri, Comunità Europea Fondazione Pescetto, V e VII Premio Crescendo Firenze, XIX Rassegna Migliori Diplomati d’Italia Castrocaro, VI Concorso Fondazione Milano C. Abbado, XI Premio Internazionale E. Cremonesi, XIX Valtidone International Competition, I Città di Cremona, Solista e Orchestra Senzaspine Bologna 2018 con il Concerto di Čaikovskij. Ha partecipato a numerosi master internazionali d’interpretazione e prassi violinistica dei Maestri Sergej Krylov, Ilya Grubert, Pavel Vernikov, Dmitri Chichlov, Georgy Levinov, Aleksej Semenenko, Francesco Manara, Piercarlo Sacco. Conseguita la maturità classica con il massimo dei voti, vincitrice di Exploit your Talent 2016 presso l’Università degli Studi di Milano, le è stato assegnato per la sezione musica il Premio Italia Giovane 2016, con il patrocinio del Ministero per i beni e le attività culturali e del turismo. 

Piercarlo Sacco è allievo di Ivan Krivenski, col quale si è diplomato giovanissimo presso il Conservatorio di Milano. Dal 1993 al 2001 si è perfezionato con Salvatore Accardo, col quale ha collaborato in svariate compagini cameristiche. Nel 1992 è stato insignito del Prix Special du Jury al Concorso Y. Menuhin Ville de Paris nella cui giuria spiccavano, oltre allo stesso Menuhin, Kremer, Spivakov e Zakhar Bron. Tutt’oggi è l’unico violinista italiano premiato in questa prestigiosa competizione.
Svolge da oltre vent’anni attività di concertista che lo ha portato in tutta Europa, America ed Estremo Oriente. Dal 2001 al 2004 ha collaborato come Primo Violino di Spalla col Teatro Lirico di Cagliari, suonando con Direttori quali Maazel, Pretre, Koopman, Hogwood. Grazie alla stretta collaborazione con tali personalità si è avvicinato alla Direzione d’orchestra e nel 2009 ha costituito in qualità di Direttore il Piseri Ensemble, compagine orchestrale giovanile nata in seno alla Fondazione Piseri di Brugherio. Dal 2015 collabora stabilmente come solista e direttore musicale dell’orchestra da camera Gli Archi del Rusconi.
Insegna presso la Fondazione Piseri e l’Istituto Giulio Rusconi (Rho-Milano), e in diverse Masterclass (Cagliari 2005, Lakeland-Florida 2007, Pallanza 2009 e 2010, Doues dal 2011 al 2013, Etroubles dal 2014 al 2017).
Violino solo di Flores del Alma Orquesta Minimal e dell’ensemble Sentieri Selvaggi col quale ha vinto la Targa Tenco 2008, da sempre Piercarlo Sacco è attivo nella promozione della musica contemporanea. Per lui hanno scritto Carlo Boccadoro (Hot Shot Willie per violino e ensemble presentato alla Biennale di Venezia 2011), Carlo Galante (Per Sof’ja Tolstaja), Giorgio Colombo - Taccani (Piazzaforte per violino solo) e il recente Altre solitudini di Mauro Montalbetti, per violino solista e ensemble eseguito in prima assoluta nella stagione dell’Accademia Santa Cecilia di Roma nel 2015.
In seguito alle esortazioni da parte di Ton Koopman, col quale ha collaborato nel 2001, si è avvicinato alla prassi esecutiva barocca. Nel settembre 2017 ha preso parte alla Giuria del 36° Concorso Internazionale di Violino Premio Rodolfo Lipizer di Gorizia.
Suona un Augsburger della prima metà del XVIII secolo.

Contatti UO

Servizio Comunicazione e Relazioni Esterne

Palazzo della Carovana
Piazza dei Cavalieri, 7
56126 PISA

Responsabile: Elisa Guidi
tel: 050 509 307 - 323
e-mail: concerti@sns.it