Bartholdy, Mozart, Brahms

QUINTETTO BARTHOLDY
Martedì, 13 Dicembre 2016
21.00
Concerto
Teatro Verdi, Pisa

Anke Dill | violino
Winfried Rademacher | violino
Barbara Westphal | viola
Volker Jacobsen | viola
Gustav Rivinius | violoncello

 

FELIX MENDELSSOHN BARTHOLDY (Amburgo, 1809 – Lipsia,  1847)
Quintetto per archi n. 2 in si be molle maggiore, op. 87

WOLFGANG AMADEUS MOZART (Salisburgo, 1756 - Vienna, 1791)
Quintetto per archi n. 3 in do maggiore, K. 515
 

JOHANNES BRAHMS (Amburgo, 1833 – Vienna,  1897)
Quintetto per archi n. 2 in sol maggiore, op. 111

 

Nell’anno 2009, in occasione dei 200 anni della nascita di Felix Mendelssohn, cinque eccellenti musicisti tedeschi, Anke Dill e Ulf Schneider, violini, Barbara Westphal e Volker Jacobsen, viole, Gustav Rivinius, violoncello, decisero di dar vita stabilmente ad un quintetto. Scelta insolita, perché generalmente, quando si tratta di affrontare il repertorio per quintetto, i quartetti per archi invitano un’altra viola per singoli concerti; e infatti, attualmente, non esiste una formazione stabile per questa tipologia strumentale. Ma la reciproca e consolidata amicizia dei suoi componenti e gli unanimi apprezzamenti che questa formazione va riscuotendo in Europa, stanno contribuendo a  far apprezzare le opere espressamente scritte per il quintetto d’archi. Il vantaggio è evidente: la profonda e prolungata esperienza cameristica di ogni componente conferisce alle interpretazioni del Quintetto Bartholdy una forza di coesione, una omogeneità interpretativa e un virtuosismo strumentale di prim’ordine. Tutti i membri del Quintetto sono molto interessati anche alle esecuzioni di opere contemporanee e, a questo proposito, hanno commissionato al giovane compositore tedesco Robert Krampe un’opera per loro. Questa composizione, dal titolo “...mein Saitenspiel... “ è stata presentata a Lubecca in prima esecuzione nel 2011 ed eseguita più volte con grande successo.

Anke Dill è nata a Stoccarda ed ha studiato con Shmuel Ashkenasi, Nora Chastain e Donald Weilerstein. Vincitrice di numerosi premi, Anke suona come solista e in formazioni da camera in Europa, Giappone, Cina e USA. Dal 2004 è professoressa alla Musikhochschule di Stoccarda. Tiene masterclass in Svizzera, Austria e Germania.

Barbara Westphal è stata allieva di Itzhak Perlman e Michael Tree (Guarneri Quartet). Ha vinto il primo premio al Concorso ARD di Monaco e il Wilheim-Busch Prize. Dal 1978 al 1985 ha suonato nel Quartetto Delos, con il quale ha vinto il primo premio al Concorso di Colmar (Francia). I suoi molti CD, alcuni per viola sola, documentano la sua notevole versatilità artistica. Dal 1989 insegna a Lubecca.

Volker Jacobsen ha studiato alla Musikhochschule di Lubecca con Barbara Westphal. È stato tra i fondatori del Quartetto Artemis, con il quale ha collaborato fino al 2007. Dopo aver vinto con l’Artemis il primo premio ai Concorsi ARD di Monaco e Paolo Borciani ha suonato in tutto il mondo con il Quartetto. È stato professore di musica da camera all’Università delle Arti di Berlino e alla Cappella Musicale delle Regina Elisabetta del Belgio a Bruxelles. Dal 2007 insegna ad Hannover.

Gustav Rivinius è stato l’unico violoncellista tedesco a vincere il primo premio e la medaglia d’oro al Concorso Tchaikovsky di Mosca nel 1990. Da allora ha suonato come solista con le più celebri orchestre tedesche ed europee. Suona spesso con il pianista Lars Vogt, con i violinisti Christian Tetzlaff e Antje Weithaas e con Sharon Kam. Ha fondato il Trio Gasparo da Salò e il Quartetto con pianoforte Tammuz.
È professore alla Hochschule für Musik Saar.

Contatti UO

Servizio Comunicazione e Relazioni Esterne

Palazzo della Carovana
Piazza dei Cavalieri, 7
56126 PISA

Responsabile: Elisa Guidi
tel: 050 509 307 - 323 - 554 - 324 – 493 – 407
e-mail: concerti@sns.it