Nyman, Glass, Lang, Bryars, Reich

Sentieri Selvaggi
Mercoledì, 18 Gennaio 2017
21.00
Concerto
Teatro Verdi, Pisa

CARLO BOCCADORO | direzione
Piercarlo Sacco | violino
Aya Shimura | violoncello
Andrea Rebaudengo | pianoforte
Mirco Ghirardini | clarinetto
Paola Fre | flauto
Andrea Dulbecco | vibrafono e percussioni

 

MUSICA COELESTIS

MICHAEL NYMAN (Londra, 1944)
Love always Counts

PHILIP GLASS (Baltimora, 1937)
Facades

DAVID LANG (Los Angeles, 1957)
Dance/Drop

GAVIN BRYARS (Goole, 1943)
Non la conobbe il mondo mentre  l’ebbe

STEVE REICH (New York, 1936)
Double Sextet

Carlo Boccadoro si è diplomato in Pianoforte e Strumenti a Percussione al Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano approfondendo in particolare la Composizione con diversi insegnanti, tra i quali Paolo Arata, Bruno Cerchio, Ivan Fedele e Marco Tutino.
Dal 1990 la sua musica è proposta in importanti stagioni concertistiche e sale da concerto tra cui il Teatro alla Scala, la Biennale di Venezia, il Bang on a Can Marathon di New York, l’Orchestra Filarmonica della Scala, la Gewandhaus di Lipsia, l’Aspen Music Festival, il Monday Evening Concerts di Los Angeles, la Detroit Symphony Orchestra, la Musikverein di Vienna, la Salle Pleyel di Parigi, il Teatro La Fenice di Venezia, il Barbican Centre di Londra, la Alte Oper di Francoforte, il Festival di Lucerna, il Concert-gebouw di Amsterdam, la National Concert Hall di Dublino, la Royal Academy di Glasgow, il Maggio Musicale Fiorentino, l’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI, la Filarmonica ‘900 del Teatro Regio di Torino, l’Orchestra I Pomeriggi Musicali, l’Orchestra Giuseppe Verdi di Milano, l’Arena di Verona, il Festival MITO SettembreMusica, l’Unione Musicale di Torino, l’Orchestra della Toscana e altri ancora. Ha collaborato con artisti provenienti da contesti artistici molto diversi, tra i quali Riccardo Chailly, Omer Meir Wellber, Gianandrea Noseda, John Axelrod, Tim Berne, Matt Mitchell, Ches Smith, Oscar Noriega, Franco Battiato, Luca Ronconi, Gavin Bryars, David Lang, Enrico Dindo, Antonio Ballista, Donald Crockett, James MacMillan, Evan Ziporyn, Bruno Canino, Marcello Panni, Eugenio Finardi, Domenico Nordio, Mario Brunello, Enzo Cucchi, Gianluigi Trovesi, Gianni Coscia, Federico Maria Sardelli, Giovanni Mancuso, Giuseppe Albanese, Duo Pepicelli, Roberto Prosseda, Claudio Bisio, Moni Ovadia, Andrea Lucchesini, Ars Ludi, Bruno Casoni, Danilo Rossi, Emanuele Segre, Fabrizio Meloni, Valerio Magrelli, Giovanni Sollima, Pietro De Maria, Lina Sastri, Abdullah Ibrahim, Jim Hall, Paolo Fresu, Maria Pia De Vito, Mauro Negri, Paolo Birro, Bebo Ferra, Glauco Venier, Roberto Dani, Andrea Dulbecco, Paolino Dalla Porta, Emanuele Cisi, Furio Di Castri, Chris Collins. Nel 2001 è stato selezionato dalla Rai per partecipare alla Tribuna Internazionale dei Compositori dell’UNESCO a Parigi. È tra i fondatori del progetto culturale Sentieri selvaggi, che comprende una stagione in residenza al Teatro Elfo Puccini di Milano e un ensemble di cui è Direttore artistico e musicale. Svolge anche attività come Direttore d’orchestra. Autore di volumi di carattere musicale, collabora anche con Rai Radio3 e la Rete Due\RSI (Radiotelevisione Svizzera Italiana).

Sentieri selvaggi nasce nel 1997 con lo scopo di avvicinare la musica contemporanea al grande pubblico. Da sempre l’attività dell’ensemble si articola nell’organizzazione di una stagione musicale a cadenza annuale, in un’intensa attività concertistica e nella realizzazione di progetti speciali. Nel 2009 Sentieri selvaggi segue lo storico partner Teatridithalia nella nuova e prestigiosa sede del Teatro Elfo Puccini di Milano, diventandone ensemble in residence e portando così la propria stagione musicale in uno dei luoghi più rappresentativi della creatività contemporanea cittadina. Ogni anno la stagione di Sentieri selvaggi si focalizza su un tema specifico e include concerti, incontri con il pubblico, masterclass (James MacMillan, Julia Wolfe, Ivan Fedele, Michael Daugherty). Fin dalla sua fondazione è regolarmente ospite delle più prestigiose stagioni  musicali  italiane  (Accademia  Nazionale  di  Santa  Cecilia, Teatro  alla  Scala,  Biennale di Venezia, Società del Quartetto di Milano), dei maggiori eventi culturali del nostro paese (Festival della Letteratura di Mantova, Notte Bianca di Roma, Festival della Scienza di Genova, MITO SettembreMusica) e di importanti festival internazionali (Bang on a Can Marathon di New York, SKIF Festival di San Pietroburgo, Sacrum Profanum di Cracovia, International Review of Composers di Belgrado, Festival Ilkhom di Tashkent). Sentieri selvaggi diffonde il proprio  repertorio  anche  in  contesti  inusuali, in  spazi  alternativi alla consueta sala da concerto come gallerie d’arte, piazze, strade, centri commerciali e università, dando ampio spazio ad attività trasversali con scrittori, architetti, scienziati, video-maker, attori, registi, musicisti rock e jazz. Il gruppo ha stretto nel corso degli anni collaborazioni con i più importanti compositori internazionali come Nyman, Glass, Lang, Andriessen, MacMillan, Bryars, Wolfe, Vacchi e ha promosso una nuova generazione di compositori italiani quali Antonioni, Colasanti, Mancuso, Montalbetti e Verrando. Capitolo importante nel lavoro di Sentieri selvaggi sono poi le produzioni di teatro musicale, con allestimenti quali L’uomo che scambiò sua moglie per un cappello di Michael Nyman, The Sound of  a Voice di Philip Glass, Il sogno di una cosa con musiche di Mauro Montalbetti. Caratteristica comunicativa molto particolare dei loro concerti è la breve introduzione parlata di Carlo Boccadoro, presidente dell’Associazione e Direttore artistico e musicale dell’ensemble, che sostituisce il tradizionale programma di sala.

Contatti UO

Segretariato Generale

Palazzo della Carovana
Piazza dei Cavalieri, 7
56126 PISA

Responsabile: Elisa Guidi
tel: 050 509 307 - 323 - 554 - 324 – 493 – 407
e-mail: concerti@sns.it