Tu sei qui

AMMANNATI Giulia

AMMANNATI Giulia
Professore Associato
PALEOGRAFIA (SSD: M-STO/09)
050 509161
Palazzo della Carovana , piano quarto, stanza 115

Formatasi alla Scuola Normale Superiore, dove è stata allieva del Corso ordinario e del Corso di perfezionamento, si è laureata nel 1995 in Filologia classica e perfezionata nel 2000 in Paleografia latina. Dal 2002 al 2009 è stata ricercatrice a t. d. presso la stessa Scuola, dove dal 2009 insegna Paleografia latina.

I suoi interessi spaziano dall'antichità romana al periodo umanistico, comprendendo testimonianze papiracee, manoscritte e documentarie. Coniuga lo studio della Paleografia latina con quello della tradizione manoscritta e della stemmatica e con il lavoro di edizione critica dei testi.

Fra i lavori più recenti:

  • Pinxit industria docte mentis. Le iscrizioni di Virtù e Vizi dipinte da Giotto nella Cappella degli Scrovegni, edizione critica e commento a cura di Giulia Ammannati, Pisa 2017
  • Giulia Ammannati, La tradizione manoscritta delle Metamorfosi di Apuleio. Considerazioni sulla Classe I, «Annali della Scuola Normale Superiore di Pisa. Classe di Lettere e Filosofia», 10/1, 2018, pp. 259-268
  • Giulia Ammannati, La firma ritrovata: Bonanno e la Torre di Pisa, «Annali della Scuola Normale Superiore di Pisa. Classe di Lettere e Filosofia», 10/2, 2018, pp. 383-397
  • Giulia Ammannati, Menia mira vides. Il Duomo di Pisa: le epigrafi, il programma, la facciata, Pisa-Roma 2019
  • Giulia Ammannati, In margine. Correzioni fraintese nelle Metamorfosi di Apuleio, «Maia», 71/1, 2019, pp. 145-155
  • Giulia Ammannati, La lettera di Gregorio Magno a Teodolinda, «Atti della Accademia Nazionale dei Lincei. Rendiconti. Classe di Scienze morali, storiche e filologiche», 30/3-4, 2019, pp. 239-255
  • Giulia Ammannati, La A di Giotto, «Immagine & parola», 1, 2020, pp. 111-123