Tu sei qui

Perché candidarsi al corso ordinario

Essere un allievo della Scuola Normale consente di svolgere la carriera di studente universitario in un ambiente ricco di stimoli culturali nell'ambito delle Lettere (Filosofia, Letteratura e Filologia moderna e Linguistica, Storia antica e Filologia classica, Storia dell’Arte e Archeologia, Storia e Paleografia) e delle Scienze (matematica, fisica, biologia, chimica). I normalisti usufruiscono di benefit quali alloggio e mensa gratuiti, una intensa vita collegiale, l'opportunità di soggiorni di studio all'estero, la possibilità di  accedere liberamente a tutte le strutture di ricerca, tra cui una delle biblioteche a scaffale aperto più grandi d'Europa.

La selezione
Ogni anno viene bandito un concorso di ammissione che consta di prove scritte e orali altamente selettive. Il concorso si svolge a fine estate, ed è aperto a giovani di tutto il mondo in possesso di un titolo di studio valido per accedere alle università italiane, che non abbiano compiuto 22 anni. Le prove di ingresso possono essere sostenute in più lingue. Il voto di maturità non conta ai fini della selezione.

Gli obblighi didattici
Chi viene selezionato si impegna a seguire contemporaneamente gli insegnamenti impartiti in Normale e i corrispondenti corsi di studio dell’Università di Pisa. Affronta dunque due percorsi formativi paralleli e complementari, rispettando obblighi didattici rigorosi (media annuale dei voti di almeno 27/30, nessun voto inferiore a 24/30, esclusa la possibilità di fuoricorso).

Il modello formativo
La specificità del modello formativo della Normale è l'integrazione tra didattica e ricerca, che costituisce l’asse portante del percorso di studi. La vita degli allievi è improntata a un confronto costante con colleghi giovani e anziani, con ricercatori e docenti. La Scuola promuove inoltre l’internazionalizzazione attraverso programmi di scambio e studio all’estero. Alcuni corsi sono tenuti in lingua inglese.

Nessun costo
Per gli allievi della Normale gli studi sono a costo zero: le tasse di iscrizione all’Università di Pisa sono interamente rimborsate e i corsi interni sono gratuiti. In più la Scuola assegna un contributo economico annuale ai propri studenti.