Tu sei qui

BERTI Emanuele

BERTI Emanuele
Ricercatore
LINGUA E LETTERATURA LATINA (SSD: L-FIL-LET/04)
050 509161
Palazzo della Carovana , piano quarto, stanza 115

Emanuele Berti è ricercatore universitario di Lingua e Letteratura latina presso la Scuola Normale Superiore di Pisa. Si è formato presso la stessa Scuola Normale, dove ha frequentato prima il Corso Ordinario poi il Corso di Perfezionamento, e presso l’Università di Pisa, dove è stato allievo di Gian Biagio Conte. I suoi interessi di ricerca si rivolgono specialmente alla letteratura latina della prima età imperiale, con particolare attenzione al ruolo della retorica e agli influssi di questa sulla poesia e sugli altri generi letterari; ha pubblicato numerosi saggi e contributi su autori come Seneca il Vecchio e la declamazione, Seneca filosofo, Ovidio, Lucano, Tacito (Dialogus de oratoribus); tra gli altri suoi campi di ricerca vi sono la filologia virgiliana e la poesia astronomica latina.

Tra le sue pubblicazioni più significative si segnalano M. Annaei Lucani Bellum civile, liber X, a cura di E. Berti, Firenze, Le Monnier (Biblioteca Nazionale dei Classici Greci e Latini - Testi con commento filologico, VII), 2000; E. Berti, Scholasticorum studia. Seneca il Vecchio e la cultura retorica e letteraria della prima età imperiale, Pisa, Giardini (Biblioteca di “Materiali e Discussioni per l’Analisi dei Testi Classici”, 20), 2007; Tacito, Dialogo sull’oratoria, a cura di E. Berti, Milano, Mondadori (Oscar classici greci e latini), 2009; Lo stile e l’uomo. Quattro epistole letterarie di Seneca (Sen. epist. 114; 40; 100; 84). Introduzione, testo, traduzione e commento a cura di E. Berti, Pisa, Edizioni della Normale (Testi e commenti, 22), 2018.