Filosofia politica - Hannah Arendt e “il principio di an-archia"

Periodo di svolgimento
‌‌
Info sul corso
Ore del corso
20
Ore dei docenti responsabili
20
Ore di didattica integrativa
0
CFU 3
‌‌

Modalità esame

Relazione di seminario

Docente

Vedi dettagli del docente

Programma

Su Hannah Arendt è stato scritto molto, soprattutto per quanto riguarda le sue riflessioni sul totalitarismo e su "La banalità del male". Negli ultimi anni, tuttavia, la radicalità della sua filosofia politica e della sua riflessione etica è stata messa in ombra.

Attraverso l'analisi delle opere principali di Arendt - da La condizione umana del 1958 a La vita della mente del 1978 - e di alcuni suoi scritti pubblicati postumi o ancora inediti - da Promise of Politics del 2005 ad Alcune questioni di filosofia morale del 1994 - questo seminario intende portare alla luce la complessità e le aporie intenzionali che contraddistinguono il pensiero arendtiano. In particolare, esamina il ruolo dell'ontologia anarchica che è alla base della sua filosofia e la rende oggi più interessante e provocatoria che mai. In particolare, i concetti di potere e di spazio pubblico, così come le nozioni di pensiero critico e di soggettività etica saranno riconsiderati attraverso l'idea paradossale del "principio di anarchia" di Reiner Schürmann e il pensiero dell'ultimo Michel Foucault.

Obiettivi formativi

Il corso si propone di offrire agli studenti e alle studentesse strumenti testuali e concettuali per approfondire il pensiero politico arendtiano. La filosofia politica arendtiana occupa un posto centrale nel pensiero novecentesco e risulta essenziale per comprendere il dibattito e analizzarne genesi, prospettive e categorie.

Riferimenti bibliografici

I riferimenti verranno di volta in volta indicati a lezione. Si ritiene comunque importante indicare già ora almeno i seguenti testi:

H. Arendt, La vita della mente, il Mulino

H. Arendt, Responsabilità e giudizio, Einaudi

parti di M. Foucault, Il coraggio della verità. Corso al Collegé de France 1984, Feltrinelli