Filosofia politica - La filosofia di fronte alla questione della razza

Periodo di svolgimento
Ore del corso
40
Ore dei docenti responsabili
40
Ore di didattica integrativa
0
‌‌

Modalità esame

Relazione di seminario

Docente

Vedi dettagli del docente

Programma

I temi della razza e dei processi di razializzazione sono al centro di numerosi dibattiti: da quelli antropologici che si interrogano sulla possibilità di utilizzare il concetto stesso di “razza” a quelli dei movimenti politici che criticano le forme contemporanee del razzismo istituzionale. Per questo è rilevante reinterrogare questi concetti da un punto di vista filosofico: ricostruirne i significati, la genealogia e le strategie che ne hanno diretto e ne dirigono l'utilizzazione.

Come viene costruita l’idea della “razza”? Quale rapporto viene immaginato tra il corpo e la soggettività? Che tipo di coscienza produce? E quali forme assume il razzismo oggi? Queste sono alcune delle domande che guideranno l’analisi dei testi.

Obiettivi formativi

L’obbiettivo del corso è approfondire l’approccio critico già introdotto nel corso per gli studenti ordinari. Mira inoltre a familiarizzare i perfezionandi con le questioni più scottanti del dibattito filosofico-politico contemporaneo. Analizzare le nozioni di razza, razzismo, colonialismo e biopolitica consentirà di mettere in discussione alcuni consolidati linguaggi ormai inadeguati per affrontare le nuove sfide filosofico- politiche

Riferimenti bibliografici

H. Arendt, Le origini del totalitarismo, Torino, Einaudi

M. Foucault, Bisogna difendere la società, Milano, Feltrinelli

I. Kant, Delle diverse razze di uomini, in I. Kant, Scritti di storia, politica e diritto, Roma-Bari, Laterza

W. Du Bois, Le anime del popolo nero, Firenze, Le Lettere

F. Fanon, Pelle nera, maschere bianche, Pisa, ETS

A. Mbembe, Critica della ragione negra, Pavia, Ibis

C. W. Mills, The Racial Contract, Ithaca, Cornell University Press

b. hooks, Ain't I a Woman: Black Women and Feminism, London, Rourledge