Modelli di Democrazia. Spazio pubblico fra libertà e dominio

Periodo di svolgimento
‌‌
Info sul corso
Ore del corso
20
Ore dei docenti responsabili
20
Ore di didattica integrativa
0
CFU 3
‌‌

Modalità esame

Prova orale

Prerequisiti

Obbligatorio per gli allievi al V anno del corso ordinario "Scienze Politiche e Sociali"

Programma

I Parte

Docente: Anna Loretoni

La prima parte del Corso si propone di prendere in esame, a partire dalla riflessione di Jurgen Habermas sulla Offentlichkeit, alcune riflessioni sullo spazio pubblico. Dopo aver analizzato la riflessione di I. Kant e la questione relativa a uso privato e uso pubblico della ragione, si prenderà in esame la riflessione di John Stuart Mill sulla libertà. Particolare attenzione verrà dedicata al rapporto tra libertà e dominio, autonomia e conformismo.

Data Inizio:

16 Novembre 2023

Orario lezioni:    

16 Novembre 2023, ore: 15-17.30

17 Novembre 2023, ore : 15-17.30

20 Novembre 2023, ore: 17-19.30

II Parte

Docente:    Barbara Henry

Hannah Arendt: sfera pubblica, potere, libertà, giudizio

Nel modulo incentrato su Hannah Arendt, saranno affrontati i concetti interconnessi di azione, potere (contrapposto a dominio alias violenza), libertà, Giudizio. A partire da questa disamina emergerà la specifica accezione arendtiana di sfera pubblica, come ‘spazio dell’apparenza’, e di libertà, come nuovo inizio, e ciò a partire dal confronto con alcuni aspetti della tradizione kantiana, da un lato, di quella sapienziale ed ermeneutica, dall'altro. I/le partecipanti sono chiamati a raggiungere una adeguata capacità critica e interpretativa dei problemi e dei testi trattati, in particolare attraverso la lettura diretta di pagine selezionate questi ultimi.

Orario lezioni:    

22 Novembre 2023, ore: 15-17.30

23 Novembre 2023, Ore: 15-17.30

24 Novembre 2023, Ore: 14-16.30

LUNEDI’ 27 Novembre ore 15-1730

Lezione conclusiva: Prof.sse B. Henry, A. Loretoni

Valutazione finale

La prova finale consisterà in un esame orale su tutti gli argomenti del corso; i criteri per l’attribuzione del punteggio in trentesimi saranno: capacità argomentativa e critica, chiarezza espositiva, padronanza dei temi, analiticità, competenze interpretative. Si prevede una prova intermedia, consistente in un lavoro di gruppo in classe su questioni inerenti al programma, con interventi individuali valutati singolarmente, e per una percentuale del 35% del voto finale.

Riferimenti bibliografici

Bibliografia

Letteratura primaria

H. ARENDT, Vita activa, pagine scelte.

H. ARENDT, On Violence, New York: Harcourt, Brace Jovanovitch, 1970, tr.it. di S. d’Amico, Sulla violenza, Guanda, Parma 1996.

H. ARENDT, Lectures on Kant's Political Philosophy, University of Chicago Press, 1982 (passi scelti).

I. KANT, Risposta alla domanda: Cosa è l’illuminismo?

J.S. MILL, Sulla libertà

J. HABERMAS, Storia e critica dell’opinione pubblica

Letteratura secondaria

J. HABERMAS, Hannah Arendts Begriff der Macht (1976), 228-232, in Philosophish-politische Profile. Wozu noch Philosophie? Suhrkamp, 19842; La concezione comunicativa del potere in Hannah Arendt, in Id., A cosa serve ancora la filosofia?, in Profili politico-filosofici, Guerini Associati, Milano, 2000, pp. 179-198.

B. HENRY, Il problema del Giudizio politico fra criticismo ed ermeneutica, Morano, Napoli, 1992 (passi scelti).

R. BEINER, Interpretative Essay to H. Arendt Lectures on Kant’s Political Philosophy, pp. 89-156