Storia dell'arte antica - Individual and Society: Portraits in the Greek and Roman world: discussione seminariale per corso ordinario

Periodo di svolgimento
‌‌
Info sul corso
Ore del corso
20
Ore dei docenti responsabili
20
Ore di didattica integrativa
0
CFU 3
‌‌

Modalità esame

Relazione di seminario

Docente

Vedi dettagli del docente

Prerequisiti

Il corso è aperto agli studenti di qualsiasi anno di corso ordinario e non richiede alcun prerequisito.

Programma

I ritratti non sono solo il riflesso di una persona e della sua personalità, ma anche di una società e dei suoi valori. Il modulo esplorerà l'uso del ritratto nelle società greca e romana dal periodo arcaico alla tarda antichità. Le domande includeranno: Qual è la definizione più appropriata di "ritratto" nel mondo antico? Chi veniva raffigurato in un ritratto e perché? Dove venivano esposti i ritratti? Qual è lo scopo di un ritratto? Come cambiano tutti questi parametri nel tempo? Cosa ci dicono dei rispettivi sistemi di valori, delle gerarchie sociali, del ruolo di genere e della percezione dell’ identità etnica in queste diverse società? Le lezioni offriranno un'introduzione all'argomento. I temi trattati saranno ulterioremente approfonditi nel corso di questi seminari, che serviranno a introdurre e discutere questioni metodologiche più complesse.

Per ottenere crediti per questo modulo, gli studenti dovranno frequentare anche le lezioni, presentare un saggio di 5000 parole e tenere una presentazione di 30 minuti seguita da una discussione in plenaria. Il modulo sarà tenuto in inglese, ma gli studenti che lo desiderano potranno presentare i loro saggi e le loro presentazioni in italiano.

Obiettivi formativi

Lo sviluppo di consapevolezza critica e metodologica sul dibattito ermeneutico attuale nel campo dell’archeologia classica, in particolare della ricerca sui ritratti antichi; sviluppo della capacità di presentare e discutere criticamente contributi di ricerca; sviluppo della capacità di presentare in maniera efficace lo stato dell’arte su un problema interpretativo; sviluppo della capacità di innovare rispetto allo stato dell’arte, con coerenza e solidità metodologica, creatività intellettuale e indipendenza di pensiero; sviluppo della capacità di presentare i risultati delle proprie ricerche con precisione, sinteticità e chiarezza, in forma scritta e orale.