Storia dell'arte contemporanea - Giorgio Morandi pittore e incisore

Periodo di svolgimento
Ore del corso
40
Ore dei docenti responsabili
40
Ore di didattica integrativa
0
‌‌

Modalità esame

Relazione di seminario

Docente

Vedi dettagli del docente

Prerequisiti

Il corso può essere utilmente seguito dagli studenti del corso ordinario, fin dal primo anno di corso. Per l'apertura a tematiche extra-pittoriche (con sconfinamenti letterari e storico-culturali) è consigliato anche agli studenti che non intendono intraprendere presso la Scuola Normale Superiore un curriculum storico-artistico. 

Programma

Il corso vuole inquadrare e discutere l'attività cinquantennale (dagli anni Dieci ai primi anni Sessanta) di uno dei massimi artisti del 900 italiano e internazionale, Giorgio Morandi (1890-1964). Il corso sarà anche l'occasione per analizzare il rapporto tra la pittura italiana moderna e la coeva arte internazionale; e per affrontare la questione della tradizione pittorica italiana come fu vista dagli artisti del 900 e come fu mediata dalla storiografia artistica del tempo. Il corso inizierà affrontando il tema della costruzione di una modernità artistica italiana attraverso il confronto con le esperienze internazionali. Proseguirà discutendo i temi principali dell'attività di Morandi come sono stati statuiti dalla letteratura a lui dedicata: il rapporto con il naturalismo, l'impressionismo, il cubismo e la pittura metafisica; l'autoconfinamento della propria ricerca visiva entro i due generi del paesaggio e della natura morta; la reciproca dipendenza tra pittura e incisione; il lavoro per serie pittoriche. 

Obiettivi formativi

Il principale obiettivo formativo del corso è quello di condurre gli studenti a saper leggere una "pittura per pittori" come quella di Morandi con gli strumenti più aggiornati dell'indagine storico-artistica. Il corso vuole inoltre familiarizzare gli studenti alla stretta interazione tra ricerca artistica, discussione critica e più ampio dibattito intellettuale che lo studio dell'opera di Giorgio Morandi consente.  

Riferimenti bibliografici

I riferimenti bibliografici di riferimento sono:

1. Il catalogo generale dell'opera pittorica dell'artista (L.Vitali, Morandi. Catalogo generale, Milano, Electa, IIa ed. ampliata 1983) e il catalogo generale dell'opera incisoria (Morandi. Incisioni. Catalogo generale, a cura di M.Cordaro, Milano, Electa 1991).

2. Le due monografie di base: quella classica di F.Arcangeli, Giorgio Morandi, Milano, Edizioni del Milione 1964 (di cui esiste una riedizione con i brani originariamente soppressi: F.Arcangeli, Giorgio Morandi, stesura originaria inedita, a cura di L.Cesari, Torino, Allemandi 2007) e quella di J.Abramowicz, Giorgio Morandi. The art of silence, New Haven and London, Yale University Press 2004). 

3. Il catalogo della mostra retrospettiva Morandi. 1890-1964: «Nothing is more abstract than reality», a cura di M.C. Bandera e R. Miracco, New York, The Metropolitan Museum of Art, catalogo Milano, Skira 2008.

4. Una utile introduzione può essere la voce Giorgio Morandi del Dizionario Biografico degli Italiani, con bibliografia dell'artista fino al 2012:

https://www.treccani.it/enciclopedia/giorgio-morandi_(Dizionario-Biografico)/

Le voci bibliografiche più specifiche agli argomenti affrontati nel corso saranno fornite nel corso delle lezioni.