Tu sei qui

L’arte del ritratto. La medaglia rinascimentale e barocca

Periodo di svolgimento

da Giovedì, 12 Novembre 2020 a Venerdì, 28 Maggio 2021
Ore del corso: 40
Ore dei docenti responsabili: 40

Modalità d'esame

  • Relazione o seminario

Prerequisiti

Non è richiesto alcun prerequisito; il corso si rivolge in particolare agli allievi dell’ordinario, ma è aperto anche a quelli del PhD.

Programma

Il corso intende presentare agli allievi le principali problematiche relative all’arte della medaglia tra Rinascimento ed età barocca, rivolgendo una particolare attenzione al tema del ritratto sia come problema formale, sia nelle sue valenze sociali, encomiastiche e politiche valorizzate dal serrato dialogo con le scelte dei rovesci. Le lezioni si concentreranno tra novembre 2020 e febbraio 2021. Nel corso non saranno indagati solo gli aspetti strettamente storico-artistici di questa produzione metallica d’età moderna (stilistici, tecnici e iconografici), ma anche il più ampio contesto culturale della sua ricezione: il rapporto parola-immagine nei rovesci; le modalità di distribuzione (all’interno di piccoli circuiti amicali o in un pubblico più ampio, con finalità di propaganda); le funzioni (religiose, di fondazione, cerimoniali, come donativi etc.); gli orizzonti geografici della circolazione di questi multipli (favorita dall’impiego prevalente del latino); e la capacità delle medaglie di elaborare dialoghi diacronici con l’Antico, tanto nei motti quanto nelle iconografie. Le lezioni si concentreranno sulla produzione italiana da Pisanello a Massimiliano Soldani, ma non mancheranno di offrire affondi anche su alcuni rilevanti episodi nordeuropei (soprattutto tedeschi e francesi).

Per quanto il corso sia pensato come un’unità a sé stante, è altamente consigliata la frequenza anche di quello (primariamente rivolto agli allievi del PhD) sui Pittori ritrattisti nell’Europa del Seicento che avrà luogo nella primavera del 2021 (marzo-maggio), e dove saranno ripresi e sviluppati diversi aspetti già affrontati nei mesi precedenti in rapporto alle medaglie.

Se sarà possibile, completeranno l'offerta formativa alcuni inviti a studiosi esperti del tema e alcuni appuntamenti di didattica fuori sede (fuori calendario).

Obiettivi formativi

L'obiettivo del corso è incrementare le conoscenze storico-artistiche degli allievi e avvicinarli alle tematiche nodali della produzione medaglistica durante l’età moderna (soprattutto nel suo rapporto con contesti non solo scultorei e pittorici, ma anche letterari e storici), abituandoli ad affrontarle secondo uno sviluppo diacronico ampio. Ai partecipanti sarà richiesto di sostenere alla fine delle lezioni una relazione seminariale (tra maggio e settembre), scegliendo temi attinenti a quelli trattati in classe e concordati con il docente, per valutare in che termini sia avvenuta la loro comprensione non solo dei contenuti esposti a lezioni, ma soprattutto della metodologia di studio proposta.

Riferimenti bibliografici

  • G.F. Hill, Medals of the Renaissance, rev. and enl. by Graham Pollard, London, British Museum Publ.  1978
  • Ph. Attwood, Italian medals c. 1530-1600 in British Public Collections, 2 vols., London, The British Museum Press 2003, I, pp. 12-82
  • J. Montagu, Gold, Silver and Bronze: Metal Sculpture of the Roman Baroque, New Haven-London, Yale Univ. Press 1996, pp. 73-91
  • Italian Medals, ed. by J.G. Pollard, Hanover, Univ. Press of New England  1987 (Studies in the history of art, 21)
  • La arti a dialogo. Medaglie e medaglisti tra Quattro e Settecento, a cura di L. Simonato, Pisa 2014

 

Altri consigli bibliografici saranno forniti nel corso delle lezioni.