Tu sei qui

Fisica sperimentale delle alte energie II

Periodo di svolgimento

da Martedì, 12 Febbraio 2019 a Giovedì, 30 Maggio 2019
Ore del corso: 40
Ore dei docenti responsabili: 40

Modalità d'esame

Relazione o seminario

Prerequisiti

Questo corso ha un approccio sperimentale e si propone di illustrare le tecniche sperimentali e di analisi di alcune delle piu' attuali ricerche nel campo della Fisica delle Alte Energie, con focus su LHC/CMS&LHCb.  Il corso e' pensato per gli studenti dottorato, ma puo' essere seguito anche da studenti del V anno. E’ necessaria una conoscenza di base della fisica delle particelle, per esempio aver seguito il corso di Fisica Sperimentale delle Alte Energie I.

Programma

  • LHC –  Macchina e Rivelatori.
  • La struttura del protone Le distribuzioni dei partoni.
  • La definizione sperimentale delle osservabili, muone, elettrone, jet b-jet. Calibrazione, risoluzione, identificazione delle particelle e misure delle efficienze in CMS e LHCb.
  • La scoperta del Bosone di Higgs e la sua caratterizzazione.
  • Ricerca diretta e indiretta di nuova fisica a LHC: Nuove risonanze che decadono in di-jet, di leptoni, leptone neutrino, particelle cariche stabili,  mono-jets, stati finali a multileptoni,  eventi con missing energy. Misura di precisione dei parametri della matrice CKM e misura della violazione di CP nei decadimenti dei quark pesanti. Verra’ discussa l’interpretazione in vari modelli BSM come supersimmetria e verranno discusse le connessioni con astrofisica.

 

Dipendendo dagli interessi degli alunni che seguono il corso, il programma puo’ essere modificato nella sua parte finale

Riferimenti bibliografici

Articoli e Note indicati nel corso