Tu sei qui

Scienza Politica e Sociologia

Attività di ricerca

Il Dottorato di Scienza politica e sociologia ha un profilo multidisciplinare e metodologicamente plurale.  Il programma, interamente in inglese e altamente internazionalizzato in termini di provenienza degli studenti e esperienza dei docenti, unisce insegnamenti strutturati a una supervisione dei progetti di ricerca. La durata del corso e delle relative borse è di quattro anni.

Seguendo le migliori prassi europee, unisce strettamente lavoro teorico ed empirico, con attenzione alle specificità storiche, istituzionali e culturali.

I principali assi di ricerca sono quelli indicati qui giù. Chi è interessato a fare domanda è invito a prendere visione degli interessi di ricerca dei membri della Faculty, così come specificati nelle pagine dedicate.

Democracy and social movements. Questo asse studia movimenti sociali, società civile, democrazia partecipativa, innovazioni democratiche, violenza politica e nuovi media con approcci politologici e sociologici, Particolare attenzione viene dedicata alle mobiitazioni in difesa dei diritti di genere e delle donne, del lavoro. dell’ambiente, del territorio

International political economy. Questo asse guarda alle trasformazioni del capitalismo, e in particolare all’internazionalizzazione economica (globalizzazione, integrazione europea, industrie globali, finanza, migrazioni), ai cambiamenti del lavoro (digitalizzazione, relazioni industriali, nuove forme di conflitti e diseguaglianze) e alla governance di questi processi tramite politiche, istituzioni e azione collettiva a livelli nazionali, internazionali e subnazionali.

Comparative politics and society. In quest’ambito, gli interessi di ricerca coprono partiti, gruppi di interesse, società civile e opinione pubblica in ottica comparata, con particolare attenzione a attori e prassi politiche emergenti.

Pur di recente creazione, la Classe di Scienze Politiche e Sociali ha già consolidato una reputazione internazionale di eccellenza accademica. In aggiunta ai corsi, l’attività della Classe si arricchisce di numerose conferenze internazionali, workshops di ricerca, scuole estive e guest lectures.

Attività didattica

L’attività didattica si articola in corsi e seminari. I perfezionandi presenteranno annualmente, in accordo con la Coordinatrice del corso, un piano di studi al Consiglio di Dipartimento che specifica le attività didattiche e di ricerca per l’anno accademico entrante. Nel primo anno si volgeranno 6 corsi obbligatori e 2 corsi opzionali per un totale di 8 corsi di 20 ore ciascuno. Dal secondo al quarto anno si prevedono 3 corsi opzionali per ciascun anno.

All’inizio del primo anno di corso, a ciascun perfezionando verrà assegnato un mentor. Alla fine del primo anno di corso i perfezionandi proporranno, in accordo con il Collegio dei docenti di riferimento, il nominativo del relatore della tesi e il tema scientifico della stessa per l’approvazione da parte del Consiglio di Dipartimento.

Durante il quadriennio di corso è prevista la partecipazione alle attività seminariali offerte dalla Scuola e lo svolgimento di soggiorni di studio e ricerca presso istituzioni italiane o straniere.

Al termine di ciascun anno di corso, con l’esclusione dell’ultimo, gli allievi sosterranno un colloquio di verifica delle attività di studio e di ricerca svolte durante l’anno di fronte a una commissione nominata dal Consiglio di Dipartimento e comprendente i docenti di riferimento del corso. Il superamento di tale colloquio determina il mantenimento del posto e della borsa, e consentirà l’ammissione all’anno successivo.

Ai fini della verifica il perfezionando presenterà una relazione scritta riguardante l’attività didattica e di ricerca svolta e i risultati conseguiti, le eventuali partecipazioni a seminari e congressi e ad altre iniziative scientifiche, unitamente alle eventuali pubblicazioni prodotte. Per l’ammissione all’ultimo anno tale relazione comprenderà una descrizione dello stato di avanzamento del progetto di ricerca.