Tu sei qui

"ACROPELINA" DA SELINUNTE

#QuindiciMinutiCon...

Caterina Greco (Direttrice del Museo Archeologico Regionale ‘A. Salinas’, Palermo)

Abstract

Anche in un museo si possono fare scoperte archeologiche, tra i reperti esposti senza ordine apparente dentro una vetrina. È il caso di alcune terracotte provenienti dal santuario di Demetra Malophoros a Selinunte, alcune mani e un mascherone femminile a grandezza naturale, che appartengono a delle statue “acrolitiche” riferibili a una coppia di divinità femminili. La testa, in particolare, fu rinvenuta nel 1889 durante gli scavi effettuali da Salinas e dal Patricolo, contenuta in una deposizione delimitata da tegole poco a nord del grande altare del santuario. La nuova evidenza aggiunge significativi elementi di lettura circa i culti tributati nel santuario, con la possibilità di istituire confronti con altri luoghi demetriaci siciliani, tra i quali il thesmophorion di Morgantina.

Contatti

Laboratorio SAET

Scuola Normale Superiore
Complesso Polvani
Via della Faggiola, 19
56126 Pisa, Italy
http://saet.sns.it/

  • saet@sns.it
  • 050 509331