Tu sei qui

TUTELARE IL LAVORO MIGRANTE - L’impatto delle migrazioni sul mercato del lavoro italiano

Conversazioni quasi ecologiche

Forum degli Allievi SNS

Intervengono: 

Alberto Di Martino | ​Scuola Superiore Sant’Anna

Leila Giannetto​ | ​Forum Internazionale ed Europeo di Ricerche sull’Immigrazione

Papis N’diaye​ | ​S.I. Cobas

Modera:
Michele Colucci​ | CNR | Ismed (Istituto Studi del Mediterraneo)

In Italia, gli occupati stranieri incidono per il 10,6% sul mercato del lavoro, secondo il più recente Rapporto ministeriale Gli stranieri nel mercato del lavoro. La tavola rotonda si interroga sugli effetti dell’entrata in posizione subalterna dei migranti sul mercato del lavoro, sulle conseguenze delle attuali forme del mercato del lavoro sui lavoratori migranti, sul conflitto sociale alimentato dalle loro rivendicazioni per migliori condizioni di lavoro, migliori salari e una migliore protezione sociale in settori come la logistica e l’agricoltura, con l’intenzione di andare oltre l’uso pubblico delle migrazioni che oscilla tra ossessioni securitarie e paternalismo e tralascia tanto il contributo al benessere del paese quanto le rivendicazioni di diritti. Come si è trasformato negli ultimi anni, tra crisi economica e restrizioni ai flussi regolari, il mercato del lavoro immigrato? Quali sono gli effetti dell’attuale configurazione legislativa? Quali sono gli strumenti per la lotta allo sfruttamento lavorativo e la promozione dell’integrazione dei migranti nel mercato del lavoro? Come è possibile intervenire sulle diseguaglianze esistenti nei salari e nei diritti?

Michele Colucci, storico del lavoro, è ricercatore al CNR e autore del recente Storia dell’immigrazione in Italia, Carocci, Roma 2018, che vinto il premio nazionale di divulgazione scientifica Giancarlo Dosi.

Alberto Di Martino è professore ordinario di diritto penale alla Scuola Sant’Anna. Ha effettuato vari soggiorni di studio in istituzioni di ricerca e in università della Germania (Friburgo, Francoforte, Berlino); è stato visiting professor nell’università di Amburgo. È autore di oltre cento pubblicazioni scientifiche; si è occupato di recente di diritto penale dell’immigrazione

Leila Giannetto è ricercatrice al Forum Internazionale ed Europeo di Ricerche sull’Immigrazione, a Torino. Si occupa di analisi comparata delle politiche di asilo e di integrazione socio-economica dei profughi nelle zone rurali e alpine.

Papis N’diaye è dirigente nazionale del Sindacato intercategoriale Cobas, attivo soprattutto nel settore della logistica, della metalmeccanica e dei trasporti. Si è occupato, in particolare, di diverse vertenze sindacali nel settore della logistica, dove la forza lavoro è formata in numero crescente da manodopera immigrata.

Contatti

Forum degli Allievi
  • forum.allievi.sns@sns.it