Tu sei qui

UN PAESE DI CALABRIA

Dialogo con le autrici

16.00 Presentazione, a cura di Serena Gramizzi (produttrice Bo Film)
16.30 Proiezione di Un paese di Calabria
18.00 Dialogo con le registe Shu Aiello e Catherine Catella

Un paese di Calabria è il documentario che le registe francesi Aiello e Catella hanno dedicato a Riace nel 2016, ben prima che il comune e il suo sindaco Domenico Lucano salissero agli onori della cronaca.

La voce narrante è Rosa Maria, che racconta di aver lasciato Riace, il suo paese natale, nel 1931. Non è la sola ad aver fatto questa scelta: nel tempo, Riace perde un terzo dei suoi abitanti. Da quando nel 1998 alcune case abbandonate furono aperte per accogliere un gruppo di curdi sbarcato sulle coste, nel paese di Calabria prende forma il sistema di integrazione oggi noto come modello Riace.

Tra scene di vita quotidiana e quadri mediterranei, il documentario racconta entrambe le direzioni del fenomeno migratorio, restituendogli il carattere essenziale di fenomeno naturale. Il film ha vinto diversi premi, compreso il Buyens-Chagoll Award al «Visions du Réel» di Nyon del 2016.

Shu Aiello ha diretto una ventina di documentari dedicati alle questioni identitarie legate alla storia coloniale francese, collaborando con registi di chiara fama, come Jean-Louis Comolli. Tra i suoi film ricordiamo La mutation du crabe de cocotier (France, 2011, 60’) e Cinéastes et un papillon (France, 2009, 53’).

Catherine Catella è una regista francese di origini italiane. Si dedica alle problematiche dell’esilio e dell’emigrazione. Oltre a Un paese di Calabria, è autrice anche dei documentari Moi aussi je suis à bout de souffle (France, 2006, 78’) e Palermo bella (France, 2009, 52’).