la Normale a scuola

La Normale a scuola

Secondo le stime dell’UNESCO, la chiusura delle scuole in risposta alla pandemia di COVID-19 ha fatto sì che – da marzo 2020, in tutto il mondo – oltre il 90% di bambine, bambini, ragazze e ragazzi iscritti a scuola dovesse abbandonare i banchi scolastici.

L’Italia è stato il primo Paese in Europa ad attuare un lockdown a livello nazionale. A fine febbraio 2020, scuole e università hanno iniziato a chiudere a partire dal nord Italia, e dal 10 marzo 2020 il governo ha poi esteso le misure di blocco a tutte le regioni. Il passaggio alla didattica a distanza è stato repentino, massivo, e non privo di difficoltà, per gli per studenti e studentesse, insegnanti e istituti scolastici.

A fronte di questa emergenza educativa e sociale, la Normale ha immediatamente risposto  e offerto il suo aiuto alle scuole secondarie di secondo grado, progettando il percorso didattico "La Normale a scuola": docenti, ricercatori e ricercatrici della Normale, dall'aprile del 2020 tengono lezioni online alle classi interessate, su argomenti e approfondimenti del programma scolastico. Gli incontri – svolti in diretta, per permettere a ragazzi e ragazze di dialogare con i docenti – vengono registrati, e i video sono a disposizione delle scuole che intendono utilizzarli come materiali didattici.