Tu sei qui

Le letture della Normale

La letteratura, senza barriere

Le Letture della Normale sono una lunga tradizione di condivisione e cultura. Ogni anno, gli allievi e le allieve della Scuola Normale organizzano una lettura collettiva dedicata a un grande capolavoro della letteratura, italiana o mondiale: studenti e studentesse, docenti, cittadini e cittadine di ogni età si trovano tutti insieme e prestano le loro voci ai libri della loro infanzia, o a libri che non avevano mai letto prima. Dai Promessi Sposi all'Orlando furioso, da Dante a Leopardi: le Letture sono un'occasione per (ri)scoprire la letteratura, tutti insieme, senza barriere di età, genere, provenienza.

Da due anni, le Letture sono precedute da una settimana di incontri e approfondimenti sull'autore e l'opera che saranno letti: lezioni itineranti per la città tenute dai più grandi specialisti e dalle più grandi specialiste, per raccontare la letteratura a tutti e tutte, e dovunque.

2019: Giacomo Leopardi

Nel 2019, per celebrare i duecento anni dell'Infinito, quasi trecento lettori uniscono le loro voci per Giacomo Leopardi: dal 18 al 28 giugno, letture, lezioni ed eventi invadono Pisa. Due settimane leopardiane che celebreranno non solo il poeta dei Canti, ma anche il caustico, disincantato autore delle Operette morali. Si partirà proprio dalla prosa, il 18 giugno alle 18 a Palazzo Roncioni, la sede dell’editrice ETS sul Lungarno tanto amato da Leopardi, con una lettura di alcune Operette curata dagli allievi e dalle allieve del laboratorio di lettura del Teatro Sant’Andrea, coordinati da Giovanni Guerrieri dei Sacchi di Sabbia (con interventi musicali del Maestro Carlo Ipata). Si prosegue poi, sempre a Palazzo Roncioni, anche il 19 e 20 giugno, mentre dal 21 al 23 ci si sposta nella suggestiva Sala Lungarno del Royal Victoria Hotel, per completare la lettura delle 24 Operette scritte da Leopardi.

Dal 24 al 27 giugno è poi la volta di un ciclo di lezioni che ci porterà nel vivo dei Canti, con affondi sulle poesie preferite di alcuni tra i maggiori studiosi italiani del poeta di Recanati: si inizia lunedì 24 giugno alle 18, alla Libreria Ghibellina di Borgo Stretto, con Stefano Carrai che racconta Il sabato del villaggio e Francesca Fedi alle prese con la Palinodia al marchese Gino Capponi. Si prosegue poi il 25 giugno, sempre alle 18 nella Sala Stemmi della Scuola Normale, con una lectio magistralis di Luigi Blasucci sull’Infinito, la lirica più celebre di Leopardi che quest’anno compie i suoi primi duecento anni. Il 26 giugno alle 18, alla Domus Mazziniana, tocca a Corrado Bologna e Antonio Prete introdurre e raccontare Il pensiero dominante. Si conclude poi con un excursus artistico aperto anche ai più piccoli: il 27 giugno alle 17, alla Libreria Gli anni in tasca sul Lungarno, Marco Somà parla dell’edizione illustrata dell’Infinito appena uscita per Einaudi ragazzi, e di come si disegna una poesia.

Il culmine delle settimane leopardiane sarà la sera del 28 giugno, a partire dalle 21 nella Chiostra del Palazzo della Carovana, sede della Scuola Normale, con tre ore di spettacolo musicale, sonoro e visuale. Più di 150 lettori si avvicenderanno sui Canti di Leopardi, mentre le loro voci saranno campionate e trasformate in una partitura ritmica dai Campos, band pisana attiva da anni nella musica elettronica, che si esibiranno dal vivo in una performance senza precedenti. Le voci dei lettori comanderanno anche un tessuto di immagini che saranno proiettate sulle pareti del cortile interno del palazzo, curate live da Michele Fiaschi e Andrea Brogi. Musica, parole e immagini si uniranno così in un vero e proprio monumento fatto di molte arti, inteso a celebrare e ricordare, rileggendolo, uno dei più grandi autori della nostra letteratura.

Il ciclo di eventi è curato dagli allievi e dalle allieve della SNS, coordinati come sempre da Giovanni Guerrieri dei Sacchi di Sabbia. Tutti gli incontri sono aperti a tutti, completamente liberi e gratuiti.

Programma dettagliato

18-20 giugno
Ore 18-20
Palazzo Roncioni
Operette morali

21-23 giugno
Ore 18-20
Royal Victoria Hotel
Operette morali

Lunedì 24 giugno
Ore 18
Libreria Ghibellina​
STEFANO CARRAI racconta Il sabato del villaggio
FRANCESCA FEDI racconta Palinodia al marchese Gino Capponi

Martedì 25 giugno
Ore 18
Sala Stemmi, Palazzo della Carovana
LUIGI BLASUCCI racconta L'infinito

Mercoledì 26 giugno
Ore 18
Domus Mazziniana
CORRADO BOLOGNA e ANTONIO PRETE raccontano Il pensiero dominante

Giovedì 27 giugno
Ore 17
Libreria Gli anni in tasca
MARCO SOMÀ presenta l'edizione illustrata de L'infinito (Einaudi ragazzi, 2018): dialogo con i bambini su come si disegna una poesia. Seguiranno delle letture presso il Royal Victoria Hotel.

Venerdì 28 giugno
Ore 21
Chiostra del Palazzo della Carovana​
Canti

Lettura collettiva e completa, con video-mapping live e interventi musicali a cura dei CAMPOS

2018: Promessi sposi

Dalle 19 del 14 settembre alle 19 del 15 settembre, al Palazzo della Carovana, la Normale organizza una lettura collettiva ininterrotta dei Promessi sposi. L'accesso è libero e gratuito.
Non più venticinque lettori, come prevedeva Manzoni, ma duecentocinquanta: studenti, professori, cittadine e cittadini si passeranno il testimone, da "Quel ramo" fino al "sugo di tutta la storia".

La lettura sarà preceduta da un ciclo di lezioni e incontri itineranti dedicati al grande romanzo. Dal 10 al 13 settembre, i Promessi Sposi invadono Pisa: docenti, attori e artisti racconteranno i loro capitoli preferiti del romanzo, e leggeranno i brani salienti. Fra Cristoforo e Cervantes, Azzeccagarbugli e il suo studio, Gertrude e la peste, le illustrazioni: quattro approfondimenti per prepararsi alla lettura.

 

Programma dettagliato

Lunedì 10 settembre
Ore 18
Libreria Ghibellina
STEFANO CARRAI racconta Azzeccagarbugli

Martedì 11 settembre
Ore 18
Cinema Arsenale
PAOLA PITAGORA racconta Gertrude e la peste

Mercoledì 12 settembre
Ore 18
FEDERICO MAGGIONI racconta le illustrazioni ai Promessi sposi

Giovedì 13 settembre
Ore 18
CORRADO BOLOGNA racconta fra Cristoforo