Banca d’Italia, assegnazione di contributi liberali: Impegno ambientale e sociale

Scadenza per la presentazione delle domande
Mercoledì 07 Dicembre 2022

Scadenza

Il bando prevede 2 finestre temporali per l’invio delle domande:

  1. dal 1° gennaio al 28 febbraio (istruttoria entro mese di giugno)
  2. dal 1° luglio al 31 agosto (istruttoria entro mese di gennaio)

Soggetti ammissibili

Sono ammessi a richiedere contributi enti non profit pubblici e privati.

Nell’assegnazione dei contributi viene osservato un principio di rotazione. Di norma, gli assegnatari non possono presentare un’ulteriore istanza nei due semestri successivi.

Per dettagli vedere le FAQ.

Ambito di interesse/Settore rilevante

I contributi finanzieranno in via preferenziale le seguenti attività:

  1. la ricerca, la cultura e l’educazione in campi affini alle funzioni istituzionali (economia, moneta, credito, finanza):

    - progetti di ricerca o eventi specifici (convegni, seminari, etc.);

    - programmi di dottorato e master universitari, borse di studio e di ricerca.

  1. la ricerca scientifica, la promozione culturale, la formazione giovanile e scolastica, fra cui:

   a. ricerca scientifica e innovazione tecnologica, con particolare riguardo a:

    - progetti di istituzioni e aree scientifiche di eccellenza, eventualmente in collaborazione con università, istituti nazionali e consorzi inter-universitari di ricerca, anche tramite il finanziamento di borse di studio;

    - ricerche in campo biomedico, attraverso il finanziamento per investimenti in attrezzature scientifiche e strumentazioni d’avanguardia che agevolino l’attività di ricerca;

    - trasferimento del know-how scientifico e tecnico al sistema economico-produttivo;

    - acquisto di strumentazioni, attrezzature diagnostiche e terapeutiche presso strutture sanitarie e ospedaliere;

   b. attività di accademie e istituzioni culturali di primario rango operanti a livello nazionale nella promozione e nel sostegno della cultura umanistica, storica e scientifica, con particolare riguardo a:

    - studi e iniziative divulgative in campo storico, letterario e scientifico;

    - eventi, mostre ed esposizioni, con l’esclusione di iniziative meramente celebrative di ricorrenze;

   c. promozione a livello nazionale della qualità della formazione giovanile e scolastica, con particolare riguardo a:

    - progetti, anche a carattere audiovisivo, volti allo sviluppo di opportunità educative che incidano sulla crescita qualitativa del sistema scolastico e sulla formazione culturale e scientifica dei giovani;

    - progetti di alta formazione, promossi da centri accreditati e di rilievo nazionale, volti allo sviluppo di professionalità coerenti con i fabbisogni espressi dal mercato del lavoro;

  1. beneficenza, solidarietà e pubblico interesse.

Budget e spese ammissibili

Il piano del budget dovrà essere corredato di preventivi di spesa, nonché di documenti che attestino la concessione di un ulteriore contributo liberale di importo non irrilevante (almeno del 10% del costo complessivo del progetto) da parte di un soggetto esterno al soggetto proponente.

Si può prescindere dalla presenza di un finanziatore esterno qualora il progetto rientri in una delle seguenti tipologie di intervento:

    - progetti del settore A, concernenti la ricerca, la cultura e l’educazione nei campi seguenti: economia, moneta, credito e finanza;

    - progetti del settore B1, esclusivamente se riferiti all’acquisto di attrezzature scientifiche e strumentazione d’avanguardia in campo biomedico da impiegare in attività di ricovero, cura e assistenza nell’ambito dei protocolli terapeutici o a interventi di ristrutturazione di strutture sanitarie.

Scadenza per la presentazione delle domande
Mercoledì 07 Dicembre 2022