Bando TIM Liberi di comunicare: Tecnologie intelligenti e innovazione per l’autismo

Bando scaduto
Giovedì 28 Novembre 2019
Data scadenza del bando
28 Novembre 2019
Durata
I progetti dovranno avere durata compresa fra un minimo di 12 e un massimo di 24 mesi.

Scadenza

Il termine ultimo per la presentazione del progetto e della documentazione richiesta è stato posticipato al 28 Novembre 2019 alle ore 13:00 (scadenza originale: entro le ore 13:00 del 15.11.2019)

Obiettivo

Il  bando mira alla realizzazione di soluzioni finalizzate a favorire l’autonomia individuale delle persone con autismo e nello specifico: autonomia personale, domestica, lavorativa, nella gestione del quotidiano e nella comunicazione sociale nell’età evolutiva e adulta (dai 16 anni in su).

Settori di riferimento

Dovranno essere considerate le tecnologie più innovative, quali ad esempio:

  • Algoritmi di intelligenza artificiale;
  • Tecnologie immersive;
  • Stampa 3D; • Vocal search/sistemi vocali;
  • Augmented Reality;
  • Video modeling;
  • Comunicatori;
  • Visual communication tools;
  • Training with robots;
  • Computer programs;
  • Mobile devices;
  • Wearable Technology;
  • Gaming;
  • Tool di modellazione e creazione di contenuti digitali;
  • Tecnologie di localizzazione.

Beneficiari e requisiti

Il bando è destinato ai soggetti pubblici e privati. Il soggetto proponente non deve avere finalità di lucro e non deve esercitare attività d’impresa.

Le proposte possono essere presentate sia da un solo soggetto sia da reti composte dal soggetto proponente e da un partner. Ogni soggetto proponente, sia esso partecipante in qualità di ente capofila sia come ente partner, potrà presentare al massimo una richiesta di contributo.

Budget e spese ammissibili

Contributo economico per un importo massimo di € 400.000, che potrà essere riconosciuto ad una sola proposta o essere suddiviso in due contributi accordati a due diversi beneficiari.

In ogni caso, il contributo erogato da Fondazione TIM ad ogni singolo progetto corrisponderà a non oltre l’80% del costo complessivo di ciascun progetto.

Saranno rendicontabili:

  • fino a un massimo del 50% degli oneri pluriennali sostenuti per la realizzazione di investimenti in attrezzature, acquisti di immobili e/o ristrutturazioni. La quota di oneri pluriennali non potrà comunque superare il 40% dei costi complessivi del progetto;
  • gli oneri di supporto generale fino a un massimo del 7% del valore complessivo del progetto, che includono: le spese amministrative, gli eventuali oneri di progettazione, e le spese di eventuali consulenze esterne.

Modalità di presentazione

Le proposte di progetto, corredate di tutta la documentazione richiesta, devono essere compilate e inviate esclusivamente online attraverso il portale: www.fondazionetim.it.

Bando scaduto
Giovedì 28 Novembre 2019