Palazzone di Cortona

Il Palazzone è una villa monumentale che si trova a Cortona, città d'arte della Val di Chiana; fu costruito tra il 1521 e il 1527 su progetto dell'architetto e poeta perugino Giovan Battista Caporali, discepolo del Perugino e amico di artisti dell’epoca come il Pinturicchio, il Bramante e il Signorelli, per volontà del Cardinale Silvio Passerini, vescovo di Cortona e governatore di Firenze.

Il Palazzone è una villa monumentale che si trova a Cortona, città d'arte della Val di Chiana; fu costruito tra il 1521 e il 1527 su progetto dell'architetto e poeta perugino Giovan Battista Caporali, discepolo del Perugino e amico di artisti dell'epoca come il Pinturicchio, il Bramante e il Signorelli, per volontà del Cardinale Silvio Passerini, vescovo di Cortona e governatore di Firenze.

La villa, la cui architettura richiama lo stile del periodo romanico-comunale, è sormontata da un'imponente torre, circondata da una cinta merlata e ornata da un grande giardino pensile a tappeto erboso e da un delicato giardino all'italiana. Al suo interno, tra i molti ambienti suggestivi, spiccano il Salone del Papacello, affrescato con le storie di Roma, e la piccola cappella con gli affreschi del Battesimo di Cristo, realizzati da Luca Signorelli.

Nel 1968 la villa è stata donata dal Conte Lorenzo Passerini alla Scuola Normale Superiore di Pisa per le sue attività didattiche e di convegnistica. Il Palazzone è sede di numerosi eventi di rilevanza nazionale e internazionale: corsi di orientamento universitario, conferenze e convegni di alta cultura scientifica, realizzati anche in convenzione con altri enti universitari e di ricerca.
Oltre alle sale storiche concesse per scopi congressuali, il Palazzone offre ai propri ospiti la possibilità di alloggiare in 12 camere doppie con servizi privati e di usufruire sia di una grande sala per le colazioni al piano camere, sia di diverse aule attrezzate per lo studio, la consultazione in rete e i momenti ricreativi.