Spettroscopia computazionale

Data inizio: 
Lunedì, 8 Gennaio 2018
Data fine: 
Lunedì, 30 Aprile 2018
Ore totali: 
40
Ore totali docenti responsabili: 
40
MODALITA' DELL'ESAME
Prova orale e relazione di seminario
PREREQUISITI E ANNI DI CORSO PER CUI E' CONSIGLIATO

Fondamenti di matematica e meccanica-quantistica.

Programma

Il corso mira a fornire i fondamenti teorici dei metodi computazionali per la modellazione e la comprensione delle proprietà spettroscopiche; inoltre mira a fornire alcune conoscenze di base sulle caratteristiche degli spettri rotazionali-vibrazionali e le tecniche sperimentali per acquisirli.
Spettroscopia rotazionale e vibrazionale. L'Hamiltoniano nucleare classico e quantomeccanico. Espansione dell'Hamiltoniano vibro-rotazionale. Teoria delle perturbazioni vibrazionale al secondo ordine (VPT2). Fenomeni pertubativi: interazioni di Fermi e di Coriolis. Approcci DVPT2, GVPT2, DCPT2, HDCPT2. Spettri rotazionali-vibrazionali di rotatori lineari, simmetrici, sferici  e asimmetrici. Effetti collisionali sugli spettri molecolari: forme di riga. Strumentazione per spettroscopia vibrazionale e rotazionale. Metodi compositi per la previsione accurata di proprietà strutturali e spettroscopiche.

Riferimenti bibliografici

- D. Papoušek, M. R. Aliev, Molecular Vibrational/RotationalSpetra, Elesevier, Amsterdam (1982).
-M. R. Aliev, J. K. G. Watson, in MolecularSpectroscopy: ModernResearch, Vol. III, ed. K. NarahariRao, Academic Press, pp. 2 – 67 (1985).
-I. M. Mills, in MolecularSpectroscopy: ModernResearch, eds. K. NarahariRao, C. WeldonMathews, Academic Press, pp.115 – 140.
-G. Duxbury, InfraredVibration-RotationSpectroscopy, John Wiley & Sons, Chichester (2000).