renzetti

Orchestra della Toscana | Donato Renzetti, direzione

Musiche di Bettinelli, Kodály, Dvořák

Contatti

I Concerti della Normale
concerti@sns.it

Programma

Bruno Bettinelli (Milano, 1913 – Milano, 2004)
Due invenzioni, per archi

Zoltán Kodály (Kecskemét, 1882 – Budapest, 1967)
Danze di Galánta

Antonín Leopold Dvořák (Nelahozeves, 1841 – Praga, 1904)
Sinfonia n.9 op.95 Dal nuovo mondo
 

Un amico storico dell'ORT torna sul podio. È Donato Renzetti, che ne è stato il direttore stabile tra la fine degli anni '80 e i primi del '90, quando l'orchestra era appena nata e si chiamava "Regionale Toscana". Per questa rimpatriata (ora che lui si sta occupando di far crescere un'altra orchestra, la Filarmonica Rossini di Pesaro) si confronta con un capolavoro del tardo romanticismo, la
Sinfonia Dal nuovo mondo di Antonín Dvořak, le Danze di Galánta di Zoltán Kodály, caposcuola novecentesco della scuola nazionale ungherese, e le Due invenzioni di Bruno Bettinelli, compositore con cui a Milano hanno studiato decine di grandi musicisti da Abbado a Muti, e perfino Gianna Nannini.

Biografia

Donato Renzetti è tra i più celebri direttori d’orchestra della scuola italiana, allievo di Mario Gusella al Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano. Ha diretto nei più famosi teatri del mondo alcune tra le più importanti orchestre del panorama internazionale tra cui la London Sinfonietta, la London Philharmonic, la Philharmonia Orchestra, la English Chamber Orchestra, la DSO Berlino, la Tokyo Philharmonic, la Dallas Symphony, la Belgian Radio and Television Orchestra di Bruxelles, l’Orchestre National du Capitol de Toulouse, l’Orchestre National de Lyon, l’Orchestra del Teatro alla Scala di Milano, l’Orchestra di Santa Cecilia, le Orchestre Sinfoniche della RAI. 
Dal 1982 al 1987 è stato Direttore Principale dell’Orchestra Internazionale d’Italia, dal 1987 al 1992 Direttore Principale dell’Orchestra Regionale Toscana, dal 2004 al 2007 Direttore Principale Ospite del Teatro de Sao Carlos in Portogallo e dal 2007 al 2013 Direttore Artistico e Principale dell’Orchestra Filarmonica Marchigiana. Dal 2015 è Direttore Musicale della Filarmonica Gioachino Rossini. Negli ultimi anni ha ripreso un’attività sinfonica internazionale e nell’Ottobre 2019 ha debuttato con la Filarmonica di Helsinki. Per 30 anni ha insegnato direzione d’orchestra presso l’Accademia Musicale Pescarese: dai suoi corsi sono usciti i migliori direttori d’orchestra italiani oggi in attività, tra i quali Gianandrea Noseda e Michele Mariotti. Per i suoi meriti artistici in Italia e all’estero ha ricevuto numerosi riconoscimenti, tra cui il Premio Frentano d’Oro (2002), il Premio Rossini d’Oro (2006) e il Premio Taormina Opera Stars (2016).