CONCERTO DI NATALE - ORCHESTRA DELLA TOSCANA - DANIELE RUSTIONI, DIREZIONE - FRANCESCA DEGO, VIOLINO

CONCERTO DI NATALE - ORCHESTRA DELLA TOSCANA - DANIELE RUSTIONI, DIREZIONE - FRANCESCA DEGO, VIOLINO

Musiche di Prokofiev e Beethoven

Contatti

I Concerti della Normale
concerti@sns.it

PROGRAMMA

Sergej Prokofiev (Sonzovka, Ekaterinoslav, 1891 – Mosca, 1953)
Sinfonia n. 1 op. 25 Classica

  1. Allegro
  2. Intermezzo. Larghetto
  3. Gavotta. Non troppo allegro
  4. Finale. Molto vivace

Sergej Prokofiev
Concerto n. 2 per violino e orchestra op. 63

  1. Allegro moderato
  2. Andante assai
  3. Allegro ben marcato

Ludwig van Beethoven (Bonn, 1770 – Vienna, 1827)
Sinfonia n. 1 op. 21

  1. Adagio molto - Allegro con brio
  2. Andante cantabile con moto
  3. Minuetto. Allegro molto e vivace
  4. Adagio - Allegro molto e vivace

 

BIOGRAFIE

Per il Concerto di Natale, il nostro direttore artistico Daniele Rustioni viene meno al proposito di lasciare sempre e soltanto ad altri colleghi il podio della sua orchestra del cuore. E sul palcoscenico del Teatro Verdi torna insieme alla moglie Francesca Dego, violinista presente nelle maggiori stagioni sinfoniche e da camera d’Europa, Stati Uniti, Asia, che di recente ha anche esordito come scrittrice con il libro Tra le note. Classica: 24 chiavi di lettura (Mondadori). La coppia Rustioni-Dego si dedica al Concerto n.2 op.63 di Prokofiev, pezzo del 1935 che il compositore scrisse alla vigilia del suo rientro in Russia, da cui era emigrato all’indomani della Rivoluzione d’ottobre. Invece risale alla vigilia della Rivoluzione la sua Sinfonia Classica, omaggio a Haydn e Mozart. Gli stessi autori a cui si rifà il terzo pezzo in programma, la Prima di Beethoven, sinfonia che nell’anno tondo 1800 saluta il Settecento per aprire, battagliera, il secolo nuovo.