zanisi-nuti

Chiara Zanisi, violino | Giulia Nuti, clavicembalo

Musiche di Bach - parte II

Contatti

I Concerti della Normale
concerti@sns.it

Programma

Johann Sebastian Bach (1685, Eisenach - 1750, Lipsia)

Sonata in mi minore BWV 1023 per violino e basso
(Senza indicazione di tempo)
Adagio ma non tanto
Allemanda
Giga

Sonata IV in do minore BWV 1017 per cembalo e violino
Largo
Allegro
Adagio
Allegro

Sonata V in fa minore BWV 1018
(Senza indicazione di tempo)
Allegro
Adagio
Vivace

Sonata VI in sol maggiore BWV 1019 per cembalo e violino
Allegro
Largo
Allegro
Adagio
Allegro

 

Biografie

Chiara Zanisi, milanese, è violinista specializzata in Musica Antica su Strumenti Originali.
Dopo le sue apprezzatissime Sei Sonate per cembalo e violino di J. S. Bach BWV 1014-1019 (Zanisi/Nuti, 2017), Outhere Music/Arcana ha pubblicato nel 2018 un altro suo importante progetto, Suite Case - Violin Duos from Vivaldi to Sollima (Zanisi/Barneschi, 2018), un viaggio attraverso la musica per due violini senza accompagnamento dal barocco ad oggi, che ha riscosso grande successo di pubblico e di critica. La rivista Diapason lo ha definito “un album meraviglioso da tutti i punti di vista” e ha concluso la recensione chiedendo “a quando un secondo volume?”. L’11 ottobre 2019 è uscito, sempre per Outhere Music/Arcana, Suite Case 2 – Duos for Violin and Cello from Vivaldi to Sollima, un viaggio molto speciale per violino e violoncello, di nuovo a zig zag dall’antico al moderno, registrato accanto al violoncellista e compositore Giovanni Sollima. Ai concerti come solista e come musicista da camera affianca un fitto calendario di esibizioni in tutto il mondo con i più apprezzati ensemble specializzati nella prassi musicale del XVII e XVIII secolo, come l’Amsterdam Baroque Orchestra (T. Koopman), Il Giardino Armonico (G. Antonini), La Risonanza (F. Bonizzoni), Il Canto di Orfeo (G. Capuano), I Barocchisti (D. Fasolis), Les Musiciens du Prince (C. Bartoli), l'Orchestra del Teatro alla Scala su strumenti originali ed altri ancora.

Dopo gli studi presso il Conservatorio di Milano, l'Accademia Chigiana di Siena, la Scuola Civica di Milano, la Scuola di Musica di Fiesole ha continuato i propri studi con un master presso la Hochschule di Lugano con Carlo Chiarappa ed in seguito si è specializzata presso le più rinomate Accademie Europee di Musica Antica. È stata spalla dell’Orchestra Barocca dell’Unione Europea (E.U.B.O.) sotto la direzione di R. Goodman, P. Goodwin e L. U. Mortensen. Ha registrato un centinaio di cd per Arcana, Emi, Sony, Naive, Passacaille, Chandos, BBC, Deutch Radio, Naxos, Virgin Classic, Deutsche Harmonia Mundi, Decca, Alpha ed altre etichette. 
La sua ultima Masterclass di Musica Barocca è stata presso il Conservatorio di Como, durante tutto il 2019.
Insieme ai Tetragonauti Onlus ha ideato un progetto sociale, la “Musica a Vela per i Luoghi Feriti”: un tour molto speciale di concerti in luoghi di mare segnati da gravi accadimenti politici e storici, seguito dai ragazzi de “Le vie del Mare”, minorenni con reati penali messi alla prova dal Giudice e ospiti per 100 giorni di una barca a vela. Suona un Violino Giuseppe Gagliano del 1761.

Giulia Nuti è una clavicembalista specializzata nella musica e nei trattati italiani e francesi del tardo Rinascimento e del Barocco. Il suo primo CD da solista, “Les Sauvages: Harpsichords in pre-Revolutionary Paris”, è uscito nel 2014 con Deutsche Harmonia Mundi / Sony è stato premiato con un Diapason d’Or. Il suo secondo CD solista, “Le Coeur et l’oreille: Manuscript Bauyn”, distribuito con l’etichetta Arcana / Outhere Music ha ottenuto il prestigioso premio Preis der Deutschen Schallplattenkritik. Il suo libro “The performance of Italian basso continuo” (Ashgate, 2007) è citato come testo essenziale per gli interpreti e gli studiosi del basso continuo.

Come solista, accompagnatore e in ensemble, è apparsa in concerti e festival musicali in tutta Europa (Concertgebouw Amsterdam, Festival di Bologna, Ravenna Festival, Birmingham Early Music Festival, Festival Oude Muziek Utrecht, Auditori di Barcellona, Santiago de Compostela, Potsdam Sanssouci Festival; Musica e Poesia a S.Maurizio, O Flos Colende Firenze, Bad Kissingen Festival, Festival de Santander, Festival di Innsbruck, Festival di Wroclaw, Maggio Musicale Fiorentino, Amici della Musica, Firenze, Göttingen Handel Festival, Alderburgh Festival, Festival d’Ambronay; Altstadtherbst kulturfestival, Dusseldorf, tra gli altri). Si è esibita con gli ensembles Modo Antiquo, Musica Antiqua Roma, Il Pomo d’Oro, Il Complesso Barocco, Academy of Ancient Music, Orchestra of the Age of Enlightenment, Maggio Musicale Fiorentino, Orchestra della Toscana, Orfeo 55, Ensemble Matheus, Le Musiche Nove , Accademia Ottoboni, L’Homme Armé, Soqquadro Italiano, tra gli altri. Ha registrato per Arcana, musica Outhere, Deutsche Harmonia Mundi, Sony, Deutsche Grammophon, Naïve, Passacaille, Brilliant Classics, CPO, tra gli altri.

Giulia Nuti ha studiato al Royal College of Music come Foundation Scholar: dopo aver conseguito i Diplomi di Musica Antica e di Clavicembalo (vincendo i premi in clavicembalo, basso continuo, accompagnamento e musica antica) ha conseguito una laurea con lode di Prima Classe. La sua laurea, sulla prassi esecutiva italiana nella prima tastiera, al King’s College di Cambridge, è stata seguita dalla sua nomina a College Musician of Queens ‘ College di Cambridge.
Insegna clavicembalo presso la Scuola di Musica di Fiesole, dove dirige il dipartimento di musica antica. Ha tenuto masterclass, seminari e conferenze al Royal College of Music, alla Guildhall School of Music and Drama, all’Università di Birmingham, al Conservatorio della Svizzera Italiana a Lugano.