quartetto emerson

Emerson String Quartet

Musiche di Beethoven, Schubert

Contatti

I Concerti della Normale
concerti@sns.it

Eugene Drucker | violino
Philip Setzer | violino
Lawrence Dutton | viola
Paul Watkins | violoncello

Programma

Ludwig van Beethoven (Bonn, 1770 – Vienna, 1827)
Quartetto per archi n. 14 in do diesis minore op. 131 (Philip Setzer, I violino)
Adagio ma non troppo e molto espressivo
Allegro molto vivace (re maggiore)
Allegro moderato (fa diesis minore)
Andante ma non troppo e molto cantabile (la maggiore)
Presto
Adagio quasi un poco andante (sol diesis minore). Allegro

Franz Schubert (Lichtenthal,Vienna, 1797 – Vienna, 1828)
Quartetto per archi n. 14 in re minore D810 “La morte e la fanciulla” (Eugene Drucker, I violino)
Allegro (re minore)
Andante con moto (sol minore)
Scherzo. Allegro molto (re minore). Trio (re maggiore)
Presto (re minore)

 

Biografia

Il Quartetto Emerson è tra gli ensemble da camera di maggior prestigio degli ultimi quarant’anni: più di 30 incisioni, nove Grammy (compresi due per il migliore album), 3 Gramophone Awards, il Premio Avery Fisher, l’“Ensemble of the Year” di Musical America, e molti altri riconoscimenti internazionali.
L’arrivo di Paul Watkins, nel 2013, ha portato a grandi cambiamenti. Watkins, grande musicista, ha infuso al Quartetto nuovo entusiasmo , e la nuova formazione ha riscosso immediatamente il plauso internazionale.
Nel 2016, per il loro 40° anniversario, la Universal ha dedicato loro un box di 52 CD con l’integrale delle registrazioni effettuate per la casa discografica DGG; molte importanti collaborazioni con famosi artisti come Renée Fleming e con altri Quartetti – con il Calidore l’Ottetto di Mendelssohn -  con l’ex violoncellista David Finckel,  con il clarinettista David Shifrin ; la prima esecuzione mondiale di un Quartetto di  Mark Anthony Turnage “Shroud a New York. Prosegue inoltre la serie - 38° stagione – allo Smithsonian Institute di Washington.
Nella stagione 2021-2022, il Quartetto presenterà la prima newyorkese di Penelope di André Previn alla Carnegie Hall, insieme al soprano Renée Fleming, all'attrice Uma Thurman e alla pianista Simone Dinnerstein, prima di riproporre il programma in un concerto al Kennedy Center di Washington, D.C. Oltre a una lunga tournée nelle principali sedi americane, il Quartetto torna alla Chamber Music Society of Louisville, dove completerà la seconda metà del ciclo di Beethoven iniziato nella primavera del 2020. Infine, il Quartetto intraprende un tour di sei città in Europa, con tappe ad Atene, Madrid, Pisa, Firenze, Milano, e al Southbank Centre di Londra dove La vasta discografia del Quartetto include l'integrale dei quartetti d'archi di Beethoven, Mendelssohn, Brahms, Bartok, Webern e Shostakovich, così come i set multi-CD delle principali opere di Haydn, Mozart, Schubert e Dvorak.
Nel 2018, Deutsche Grammophon ha pubblicato un box delle registrazioni complete di Emerson sull'etichetta. Nell'ottobre 2020, il gruppo ha pubblicato una registrazione dei tre quartetti d'archi di Schumann per l'etichetta Pentatone. Nell'anno precedente, il Quartetto ha unito le forze con il pianista vincitore del GRAMMY® Evgeny Kissin per pubblicare il loro album di debutto in collaborazione per Deutsche Grammophon, registrato dal vivo in un concerto sold-out alla Carnegie Hall nel 2018. Presenterà l'Emerson in un ciclo completo di Shostakovich, uno dei punti fondamentale del suo repertorio.
Formatosi nel 1976 a New York, l’Emerson è stato uno dei primi Quartetti ad adottare l’alternanza dei due violini. Il nome viene dal poeta e filosofo americano Ralph Waldo Emerson. Tutti i membri del Quartetto insegnano alla Stony Brook University.
Nel gennaio 2015 al Quartetto Emerson è stato assegnato il Richard J. Bogomolny National Service Award, la più alta onorificenza statunitense nell’ambito della musica da camera.